Polizia squadra mobile
Polizia squadra mobile
Cronaca

Tentato omicidio di un senza tetto in piazza Balenzano, fermato 76enne pregiudicato

All'origine dell'aggressione il rifiuto di una donna, conoscente della vittima, delle avances ricevute dal presunto colpevole

Il 12 luglio scorso, gli agenti della squadra mobile della Questura di Bari hanno eseguito, d'iniziativa, un fermo di indiziato di delitto nei confronti di L.A., pregiudicato di 76 anni, ritenuto responsabile del tentato omicidio di un 47enne senza fissa dimora, avvenuto la mattina precedente in piazza Balenzano, nel quartiere Madonnella.

Alle ore 11 circa dell'11 luglio, l'aggressore, per futili motivi, ha colpito la vittima con un violento fendente nella zona sottoscapolare destra, raggiungendo anche organi vitali. Ricevuto il primo colpo, la vittima è riuscita a fuggire, inseguita dall'aggressore che, brandendo il coltello insanguinato, ha tentato di raggiungerlo, per finirlo.

Tutto è accaduto alla presenza di numerose persone, a pochi metri dall'autosilo e dalla sede di un'associazione, che proprio lì, offre un presidio fisso di supporto ai senza fissa dimora della città. Proprio la presenza sul luogo di numerose persone ha indotto, ad un certo punto, l'aggressore a desistere e ad allontanarsi e, come se nulla fosse accaduto, a recarsi alla spiaggia di "Pane e pomodoro", per qualche ora di relax.

Al termine dell'agguato, il malcapitato è stato trasportato d'urgenza al Policlinico di Bari, dove è stato operato, sedato, e ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione.

Tra vittima e aggressore si erano registrati, negli ultimi tempi, alcuni litigi, determinati dall'ossessione dell'accoltellatore per una donna, senza fissa dimora, che avendo rifiutato le sue avances, era stata aggredita; a difesa della donna, era intervenuto il senza fissa dimora vittima dell'aggressione, il quale ha affrontato, qualche giorno fa, il 76enne, che, per risposta, la mattina dell'11 luglio, ha cercato di lavare l'offesa subita, colpendo con premeditazione e intento omicida la vittima, con un grosso coltello.

Subito dopo i fatti, gli agenti della sezione "omicidi" della squadra mobile hanno proceduto all'escussione di numerosi testimoni e a recuperare le immagini di sistemi di video sorveglianza presenti in loco, che hanno confermato i dettagli dell'aggressione, consentendo di acquisire, a carico dell'indiziato, elementi inconfutabili posti a fondamento del fermo di p.g..

Il fermo d'indiziato di delitto nei confronti di L.A. non è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari il quale, per altro, ne ha disposto la custodia cautelare in carcere, come richiesto da questa Procura della Repubblica di Bari.

Il procedimento è ancora nella fase delle indagini preliminari e che l'eventuale colpevolezza dell'indagato dovrà essere accertata in sede processuale, nel contradditorio tra tutte le parti, con il rispetto dei diritti della difesa.
  • Polizia di Stato
  • squadra mobile
  • Tentato omicidio
Altri contenuti a tema
La Polizia festeggia 172 anni, Signer: «Bari contesto problematico, ma buon livello di sicurezza» La Polizia festeggia 172 anni, Signer: «Bari contesto problematico, ma buon livello di sicurezza» I dati comunicati parlano di una riduzione delle chiamate al 113, oltre che di reati contro il patrimonio in calo
Sparatoria nella notte a Carbonara, due giovani feriti con colpi di pistola Sparatoria nella notte a Carbonara, due giovani feriti con colpi di pistola Si sono presentati da soli al Di Venere: hanno 19 e 20 anni. Entrambi incensurati, ma si segue la pista della criminalità
Addescava vittime su app di incontri e le derubava: denunciato 31enne di Bari Addescava vittime su app di incontri e le derubava: denunciato 31enne di Bari La Polizia di Stato di Andria ha sottoposto l'individuo a misura cautelare
Operazione antimafia in corso a Bari, 130 arresti. Inquinate le comunali 2019 Operazione antimafia in corso a Bari, 130 arresti. Inquinate le comunali 2019 Accuse di estorsione, porto e detenzioni di armi, illecita commercializzazione di stupefacenti, turbata libertà degli incanti, frode in competizioni sportive
Rissa in discoteca a Trani, arrestati tre baresi e un cerignolano Rissa in discoteca a Trani, arrestati tre baresi e un cerignolano Una giovane ragazza fu ferita con un colpo d'arma da fuoco
La prontezza dei poliziotti di Bari celebrata sul profilo social "Agente Lisa" La prontezza dei poliziotti di Bari celebrata sul profilo social "Agente Lisa" Il canale della Polizia di Stato racconta il brutto episodio avvenuto a Bari di una rapina ai danni di una donna
Cadavere di un uomo trovato a San Giorgio Cadavere di un uomo trovato a San Giorgio Interviene la scientifica: sarebbe deceduto per cause naturali
Punta una pistola ad una donna per rubarle l'auto, arrestato 28enne Punta una pistola ad una donna per rubarle l'auto, arrestato 28enne L'uomo è di Cerignola . È l'episodio che ha portato ad un inseguimento sulla Ss16 qualche giorno fa
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.