protesta bari ecocity tassa soggiorno
protesta bari ecocity tassa soggiorno
Politica

Tassa di soggiorno, la protesta di Bari EcoCity: dieci punti sviluppati con gli operatori turistici

Al via una campagna di comunicazione contro l'iniziativa dell'amministrazione comunale: «Non è vero che così fan tutti»

Si scatena il dibattito polemico sull'introduzione della tassa di soggiorno che starebbe meditando il Comune di Bari, in considerazione dell'incremento turistico conosciuto nel recente periodo dalla città. L'associazione politica di centrodestra Bari EcoCity, insieme ad alcuni operatori del settore turistico, ha dato il via a una campagna di opposizione all'amministrazione Decaro, con affissioni stradali e un documento di dieci punti in cui si contesta l'utilità della tassa di soggiorno.

Secondo quanto scritto nel documento, la tourist tax:

1. INTRODUCE NUOVI AGGRAVI e ADEMPIMENTI BUROCRATICI PER IMPRESE TURISMO, ANCHE LE PIU' PICCOLE;
2. AUMENTA LA CONCORRENZA SLEALE TRA STRUTTURE RICETTIVE, IN FAVORE DELLE ABUSIVE;
3.COLPISCE ITALIANI E STRANIERI ANCHE SE SOGGIORNANO PER MOTIVI NON TURISTICI (LAVORO-ASSISTENZA FAMILIARI-ETC);
4. È L'ENNESIMO BALZELLO MEDIOEVALE SUL TURISTA VIAGGIATORE;
5. SOTTRAE CIRCA 2,5 MILIONI ANNUI ALL'ECONOMIA CITTADINA, IN FAVORE DELLE CASSE COMUNALI;
6. NUOVO BALZELLO FISCALE CHE DISINCENTIVA IL TURISMO AGGIUNGENDOSI AD ALTRE TASSE (TRA CUI LA TASSA/ADDIZIONALE COMUNALE SUI BIGLIETTI AEREI PARI A E.6,5 PER PASSEGGERO);
7. ELIMINA UN PICCOLO VANTAGGIO COMPETITIVO E COMUNICATIVO PER BARI, CHE SINO A OGGI NON LA APPLICAVA;
8.E' INTRODOTTA SCORRETTAMENTE (ISTITUZIONALMENTE) AD APPENA 12 MESI DALLA SCADENZA DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE;
9. NON E' VINCOLATA A SPECIFICI INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI O NUOVI SERVIZI PER IL TURISMO;
10. NON COMPORTA RIDUZIONE DEL CARICO FISCALE PER I BARESI.

«Riguardo la "litania" del così fan tutti - è scritto in una nota di Bari Ecocity - si evidenzia la falsità della stessa, giacché su 8mila comuni italiani solo mille hanno introdotto la tassa di soggiorno. BariEcoCity è dunque mobilitata con tutta una serie di iniziative urbane di contrasto all'ennesimo inasprimento fiscale della amministrazione Decaro, a cominciare dalla campagna affissioni attualmente in corso in città. Meno tasse e più servizi per i turisti, è la nostra prospettiva per favorire la crescita della economia di Bari».
  • Turismo
Altri contenuti a tema
Piscine calde in Islanda: dove andare a fare il bagno gratis Piscine calde in Islanda: dove andare a fare il bagno gratis Le migliori location per socializzare con gli abitanti del luogo
L'irresistibile richiamo della Puglia (on the road) L'irresistibile richiamo della Puglia (on the road) Un territorio a forte vocazione turistica, che ha nell'accoglienza e nella genuinità i suoi punti di forza
Le mete di tendenza 2024 per viaggi in gruppo memorabili Le mete di tendenza 2024 per viaggi in gruppo memorabili Un tour online come Tramundi rende ogni esperienza straordinaria
Boom di turisti a Bari nei giorni di San Nicola Boom di turisti a Bari nei giorni di San Nicola 50mila le presenze registrate in città tra il 3 il 10 maggio
Musei aperti in Puglia il 25 aprile e il 1 maggio Musei aperti in Puglia il 25 aprile e il 1 maggio A Bari sarà possibile visitare il castello svevo
Fine settimana di Pasqua da tutto esaurito a Bari, Pierucci: «Al lavoro per garantire servizi» Fine settimana di Pasqua da tutto esaurito a Bari, Pierucci: «Al lavoro per garantire servizi» Circa 2mila turisti in città per Pasquetta, la stagione si apre nel migliore dei modi. La speranza è di andare avanti così
Mancanza di personale nel settore turistico, in Puglia scende in campo Arpal Mancanza di personale nel settore turistico, in Puglia scende in campo Arpal Ogni anno servono 20mila dipendenti stagionali, ma è sempre più difficile trovarli
ARPAL Puglia e lavoro nel turismo, a Bari sarà presentato "T.O.P. Days" ARPAL Puglia e lavoro nel turismo, a Bari sarà presentato "T.O.P. Days" Il 19 marzo la conferenza di presentazione dell'iniziativa erogata dai Centri per l’Impiego per l'incontro tra domanda e offerta
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.