Il camion con i rifiuti
Il camion con i rifiuti
Cronaca

Sorpresi ad abbandonare in campagna cumuli di rifiuti, denunciati

L'area interessata sarà bonificata e verrà verificata la presenza di eventuali residui pericolosi

Sono stati sorpresi in flagranza mentre abbandonavano rifiuti nei pressi della strada provinciale Modugno-Carbonara e per questo motivo deferiti all'Autorità Giudiziaria.

La polizia locale di Bari, con il suo Nucleo Antidegrado del Settore Polizia Giudiziaria, era da tempo sulle tracce di ignoti che, con diversi e ripetuti abbandoni, avevano generato una discarica abusiva a cielo aperto. Hanno quindi scoperto un vasto fondo agricolo utilizzato per lo sversamento abusivo di rifiuti speciali eterogenei destinati, con ogni probabilità, alla successiva ed illecita combustione. L'operazione è stata portata a termine grazie a mirati appostamenti diurni e notturni che hanno interessato la zona dove, precedentemente, erano stati già rinvenuti rifiuti speciali provenienti da attività economiche e, in parte, già incendiati.

I 2 trasgressori sono stati fermati mentre scaricavano cumuli di rifiuti speciali (materiale legnoso, plastico e ferroso) e denunciati, perché in concorso organizzavano un'attività di raccolta e trasporto di rifiuti senza la prescritta autorizzazione nonché il conseguente e ripetuto abbandono degli stessi su suolo privato, realizzando di fatto un'attività di discarica abusiva. Il veicolo, con cassone ribaltabile, marca Iveco, già sottoposto a fermo amministrativo, utilizzato per la commissione del reato, è stato sottoposto a sequestro preventivo.

Dagli accertamenti, inoltre, è emerso che il conducente dell'autocarro non possedeva la patente di guida in quanto già revocata. La vasta area invasa dai rifiuti, in attesa delle operazioni di bonifica e di ripristino dei luoghi, sara' sottoposta ad ulteriori accertamenti per verificare eventuale presenza di rifiuti pericolosi o percolamenti.

«La tutela della salute pubblica - sottolinea il comandante Palumbo - è al centro degli obiettivi che il corpo della polizia locale e l'amministrazione comunale si sono prefissati, ragion per cui, i controlli e le indagini per la prevenzione degli abbandoni di rifiuti e dei conseguenti roghi derivanti dalla combustione degli stessi, continueranno anche nei prossimi mesi».
  • Rifiuti
  • polizia locale
Altri contenuti a tema
Sull'autocertificazione scrive: «Devo fare le pelose». Maxi multa sul lungomare di Bari Sull'autocertificazione scrive: «Devo fare le pelose». Maxi multa sul lungomare di Bari In tutta la provincia lo scorso 27 marzo sono stati 3452 le persone controllate, con 5 denunce e 54 multe
Coronavirus, la città cinese di Canton dona a Bari mascherine e termoscanner Coronavirus, la città cinese di Canton dona a Bari mascherine e termoscanner Stamattina la consegna. Decaro: «Un gesto che ci conferma il valore della collaborazione fra le due comunità»
Monopoli, perde il controllo dell'auto sotto l'effetto di alcool e droga. Denunciato Monopoli, perde il controllo dell'auto sotto l'effetto di alcool e droga. Denunciato L'uomo, un 38enne, è uscito di strada con il suo veicolo e ha distrutto i bagni pubblici di via Pisonio
Scoperto a correre sul lungomare di Bari nonostante il decreto, denunciato Scoperto a correre sul lungomare di Bari nonostante il decreto, denunciato Nei guai anche un cittadino sorpreso a passeggiare di notte in corso Vittorio Emanuele. Continuano i controlli con i droni
Emergenza Coronavirus, sospeso l'accesso al pubblico nel comando di polizia locale Emergenza Coronavirus, sospeso l'accesso al pubblico nel comando di polizia locale Informazioni potranno essere richieste in maniera telematica. Per i servizi in presenza serve appuntamento telefonico
La paura del Coronavirus non ferma Bari, tra assembramenti e inciviltà fioccano le multe La paura del Coronavirus non ferma Bari, tra assembramenti e inciviltà fioccano le multe Da oggi al San Paolo controlli con i droni, Decaro: «In gioco c’è la vita tutti, anche la nostra e quella delle nostre famiglie»
Emergenza Coronavirus, a Bari calano le denunce della polizia locale Emergenza Coronavirus, a Bari calano le denunce della polizia locale Lo annuncia il sindaco Antonio Decaro: dai 52 di due giorni fa ai 18 di ieri
Acquaviva, sorpresi a giocare a carte in un circolo. Quattro denunce Acquaviva, sorpresi a giocare a carte in un circolo. Quattro denunce Continuano i controlli in provincia per il decreto Coronavirus. Il sindaco Carlucci: «Si rischia arresto fino a tre mesi»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.