Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale
Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale
Cronaca

Sequestrata collezione archeologica all'interno della Banca Popolare di Bari, quattro indagati

L'acquisto perfezionato nel 2009 dall'allora amministratore delegato

I carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale hanno sequestrato un'importante collezione archeologica custodita all'interno della Banca Popolare di Bari. Sono quattro le persone indagate a vario titolo per ricettazione e violazioni in materia di alienazione di beni culturali.

Le indagini, recentemente avviate e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari, hanno consentito di individuare una preziosa collezione archeologica, consistente in 103 reperti di natura ceramica risalenti al periodo compreso tra il V sec. a.C. e il I sec. d.C., di inestimabile valore storico-culturale ed importantissimo valore economico, custodita all'interno della sala riunioni della sede centrale della Banca Popolare di Bari.

Le investigazioni, che hanno accertato l'assoluta estraneità della nuova dirigenza, secondo l'impostazione accusatoria, afferiscono ad un'operazione di compravendita di reperti archeologici perfezionata nell'anno 2009 dall'allora amministratore delegato dell'istituto bancario, che aveva fatto approvare al consiglio di amministrazione dell'istituto la proposta di acquisto per un controvalore di centomila euro a favore di collezionista privato. Tuttavia la raccolta archeologica, pur essendo stata denunciata alla competente Soprintendenza dagli originari proprietari, non aveva mai ottenuto la dichiarazione di legittimità di possesso.

Le indagini hanno, infatti, acclarato l'illecita provenienza della stessa che, a fronte di una prima denuncia di possesso presentata nel 1993 nel numero di 41 reperti in piatti e vasellame, di fatto veniva incrementata fino a 103 pezzi formalmente e fisicamente ceduti alla Banca Popolare di Bari.

L'intera collezione, quindi, essendo appartenente al patrimonio dello Stato italiano, non essendo mai stata dimostrata la legittima detenzione in data antecedente al 1909 (Legge 364/1909), è stata sequestrata preventivamente su decreto del G.I.P. di Bari.
  • Sequestro
Altri contenuti a tema
Sette arresti della Polizia di Stato per tentato sequestro di persona a scopo di estorsione a Barletta Sette arresti della Polizia di Stato per tentato sequestro di persona a scopo di estorsione a Barletta Avevano pianificato il sequestro ai danni di un facoltoso imprenditore di Barletta
Articoli artigianali irregolari del valore di oltre 300mila euro, scatta il sequestro Articoli artigianali irregolari del valore di oltre 300mila euro, scatta il sequestro Al titolare di una attività di Monopoli è stata anche comminata una multa
Ombrelloni e sdraio abusivi a Cala Paura, scatta il sequestro Ombrelloni e sdraio abusivi a Cala Paura, scatta il sequestro Trovati anche generi alimentari venduti abusivamente donati alla parrocchia Sant'Anna di Monopoli
Deposito abusivo di alimenti in un garage, multa e sequestro a Monopoli Deposito abusivo di alimenti in un garage, multa e sequestro a Monopoli Individuato anche un furgone abusivamente adibito al trasporto della merce dal deposito ad una pizzeria del centro
Bari, polizia sequestra cinque chili di fuochi d'artificio illegali Bari, polizia sequestra cinque chili di fuochi d'artificio illegali Il materiale era esposto su una bancarella non autorizzata
Sequestrate 16mila scarpe contraffatte al porto di Bari, donate in beneficienza Sequestrate 16mila scarpe contraffatte al porto di Bari, donate in beneficienza Numerose associazioni, attive su tutto il territorio pugliese a sostegno dei più bisognosi, che ne hanno beneficiato
Provincia di Bari, sequestrati 200 kg di botti illegali Provincia di Bari, sequestrati 200 kg di botti illegali Denunciato il rappresentante legale della società, un 59enne di Altamura
Presepi e addobbi natalizi senza marchio CE: maxi sequestro dei Nas di Bari Presepi e addobbi natalizi senza marchio CE: maxi sequestro dei Nas di Bari I carabinieri hanno scoperto 1500 articoli e oltre 2500 giocattoli risultati irregolari. Sanzioni amministrative per più di seimila euro
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.