Un bambino davanti ad un tablet
Un bambino davanti ad un tablet
Scuola e Lavoro

Scuola a Bari, la provocazione del dirigente della Duse: «Apriamo classi nei centri commerciali»

E l'assessore Paola Romano rilancia la proposta di fare sì che docenti e operatori vengano vaccinati subito dopo i sanitari

Non smette di far discutere il tema scuola a Bari. L'ultima provocazione in ordine di tempo, dopo la protesta dei docenti e le proposte dei genitori, viene da un dirigente scolastico. Gerardo Marchitelli, "preside" dell'istituto comprensivo Eleonora Duse, che su Facebook protesta contro la chiusura delle scuole e l'apertura delle attività.

«Nell'ultima apertura di fine settimana, al centro commerciale, in un'ora, ho contato 200 ragazzi in età scolare da 0 a 14 anni - scrive Marchitelli - Ho intenzione di chiedere al responsabile del centro se mi autorizza ad aprire delle classi nell'area supermercato o negli spaziosi corridoi».

Un j'accuse molto forte contro coloro che ritengono che l'economia debba andare avanti, mentre le scuole possono "essere sacrificate" in nome della salute pubblica. «Sono fermi solo i bambini per "un nonno in più" - aggiunge - Tutto il resto, "per un nonno in meno" è necessario. I genitori che escono dal proprio domicilio, lasciando i figli a casa, tornano a casa sanificati? Non capirò mai la differenza tra un centro commerciale e la scuola, o meglio la comprendo, ma cerchiamo di essere onesti. Per l'economia bisogna circolare, per l'istruzione si può anche stare a casa; non c'è guadagno. Quali sono i dati, da settimane? A scuole chiuse, i contagi non calano: l'economia crea 20 mila nuovi casi al giorno e chissà quanti nonni in meno, ma non importa è necessario».

E questa mattina l'assessore Paola Romano aveva lanciato la sua proposta per una scuola sicura, proposta già avanzata anche dai presidi di Puglia: «Sarebbe opportuno che il Governo inserisse tutti gli insegnanti, gli educatori e i lavoratori del mondo della scuola nella fascia prioritaria dei vaccini. È inaccettabile pensare ad un mondo produttivo che non si ferma, ne capisco le ragioni di fondo ovviamente e sono vicina alle tante famiglie in difficoltà, e al contempo vedere le scuole chiuse».
  • Scuola
Altri contenuti a tema
«Basta con la didattica a scelta», i presidi in Puglia scontenti dell'ultima ordinanza «Basta con la didattica a scelta», i presidi in Puglia scontenti dell'ultima ordinanza ANP parla non solo difficoltà di gestione della DDI, ma di impossibilità di organizzazione a causa della brevità della durata delle disposizioni
Puglia, Emiliano ribadisce la sua posizione: «Scuola luogo non sicuro» Puglia, Emiliano ribadisce la sua posizione: «Scuola luogo non sicuro» Durante la presentazione dell'ospedale Covid in Fiera del Levante, il presidente ha chiarito il perché della sua ordinanza
Puglia, scuola elementare e media in presenza, chi vuole può scegliere la DDI Puglia, scuola elementare e media in presenza, chi vuole può scegliere la DDI Il presidente Emiliano ha firmato l'ordinanza in mattinata, ecco il testo completo
Scuola in Puglia, DDI al 100% per le superiori Scuola in Puglia, DDI al 100% per le superiori Resta la scelta tra presenza e didattica a distanza per la primaria e la secondaria di primo grado
Pericolo per l'incolumità degli alunni, chiude la scuola elementare a Bitritto (Bari) Pericolo per l'incolumità degli alunni, chiude la scuola elementare a Bitritto (Bari) Al momento sospese tutte le attività didattiche e amministrative fino al 31 gennaio e contestuale attivazione della DaD
Bari, la chiusura della scuola ha bloccato i contagi in classe Bari, la chiusura della scuola ha bloccato i contagi in classe È quanto emerge dalla analisi dei grafici realizzati dai tracciatori dell’Eic, Epidemic intelligence Center, centrale operativa della sorveglianza sanitaria del Dipartimento di prevenzione della ASL
Regione Puglia, la richiesta delle scuole: «Basta scelta ai genitori» Regione Puglia, la richiesta delle scuole: «Basta scelta ai genitori» Il presidente Emiliano e l'assessore Lopalco sarebbero orientati verso una ordinanza che faccia andare in presenza solo infanzia e primo anno della primaria
Scuola in Puglia, Emiliano proroga l'ordinanza al 16 in attesa del Dpcm Scuola in Puglia, Emiliano proroga l'ordinanza al 16 in attesa del Dpcm Incontro questa mattina con sindacati e USR, dal 18 gennaio la decisione sulla riapertura o meno legata all'area di rischio in cui sarà la regione
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.