Bari
Bari
Politica

Report Legambiente, Bari agli ultimi posti. Carrieri: "C'è da rimboccarsi le maniche"

Il vice Commissario di Forza Italia per l'area metropolitana di commenta i dati relativi alla nostra città

Bari è agli ultimi posti della classifica 2023 delle città Italiane più rispettose dell'ambiente e dell'ecosistema urbano. Precisamente al 90esimo su 105 totali. E, per di più, in caduta libera, perché perde ben 5 posizioni dal 2022.
Questa maglia nera, che pesa sul benessere e sulla salute dei baresi, è stata consegnata alla Città dal report pubblicato da Legambiente nel giorni scorsi. Ed è un'eredità dei 20 lunghissimi anni di governo Emiliano-Decaro. Mentre, quanto si possa fare di meglio su questo fronte, anche al Sud e in Puglia, lo dimostra Lecce, al quarantesimo posto della graduatoria.
L'indagine si basa su 19 parametri e di 5 macroaree: Aria, Acqua, Rifiuti, Mobilità e Verde Urbano.
ARIA: A Bari si registrano alti valori medi annuali (24 μg/mc) delle polveri sottili (Pm10) rispetto ad altre aree urbane, tra cui Lecce, dove i valori (8) sono tre volte più bassi rispetto al capoluogo regionale.
ACQUA: In Città sono ancora enormi le dispersioni idriche (ben il 43% dell'acqua immessa in rete) e troppo alti i consumi idrici domestici (140 litri pro capite), sintomo di un'assenza di politiche di educazione all'uso della risorsa idrica.
RIFIUTI URBANI: Bari «vanta» una percentuale di raccolta differenziata (solo il 40%) tra le più basse del Paese, a fronte di un'elevata produzione di rifiuti pro capite annua (555 kg), ricadute di un'assenza pressoché totale di politiche comunali in tema di riduzione della produzione di rifiuti e di valorizzazione della differenziazione degli stessi.
VERDE URBANO: Appena 10 alberi ogni 100 abitanti in Città (mentre Modena ne conta 117 ogni 100 abitanti) e appena 9 metri quadrati di verde pubblico urbano per abitante (a fronte dei 300 di Sondrio o dei 403 di Trento).
MOBILITÀ: Le piste ciclabili urbane sono poche (appena 5 metri ogni 100 abitanti, contro i 41 metri di Mantova) e pericolose, perché mal posizionate e insidiate dal traffico dei veicoli a motore. Invariato rispetto al 2021 il tasso di motorizzazione (58 auto ogni 100 abitanti), a riprova dell'insuccesso di iniziative costose che dovevano incoraggiare i baresi a lasciare l'auto, come gli abbonamenti gratuiti - solo - sugli autobus Amtab.
Chiudono mestamente il quadro i livelli infimi di produzione di energia rinnovabile dagli edifici pubblici comunali, solo 4 kw ogni 1.000 abitanti nella «solare» Bari, contro i 31 kw della certamente più uggiosa Padova.
L'ennesimo report (questa volta di Legambiente), dunque, certifica la scarsa sostenibilità di Bari, così come ci viene consegnata dopo 20 anni di governo Emiliano-Decaro. Documenti che spazzano via la propaganda quotidiana narrata dalla giunta Decaro.
«Ora c'è da rimboccarsi le maniche – conclude Giuseppe Carrieri, vice Commissario di Forza Italia per l'area metropolitana di Bari - per recuperare anni di inerzia e di azioni inefficaci dell'Amministrazione comunale. Bari ha tutte le carte in regola per risalire alle prime posizioni nazionali. Ma deve passare dalle declamazioni all'azione. Deve tornare a investire adeguatamente in verde pubblico, energie rinnovabili e trasporto urbano ecosostenibile».
  • Forza Italia
Altri contenuti a tema
​La delegazione di Forza Italia Bari a Roma per eleggere il nuovo segretario nazionale ​La delegazione di Forza Italia Bari a Roma per eleggere il nuovo segretario nazionale Obiettivi: dare una scossa liberale al sistema nazionale ed europeo, e dar voce a Bari, tra le realtà più vivaci nel panorama forzista regionale
Introdurre anche a Bari il Fascicolo digitale del cittadino: la proposta di Forza Italia Introdurre anche a Bari il Fascicolo digitale del cittadino: la proposta di Forza Italia Il Coordinamento cittadino del partito sollecita un salto di qualità tecnologico per l’Amministrazione comunale
I cittadini danno i voti ai servizi, i risultati del report realizzato da Forza Italia I cittadini danno i voti ai servizi, i risultati del report realizzato da Forza Italia Amministrazione bocciata su tasse comunali, sicurezza, servizi amministrativi comunali, pulizia e raccolta rifiuti
Forza Italia Bari: «No a manifestazioni politiche e sindacali nelle vie dello shopping» Forza Italia Bari: «No a manifestazioni politiche e sindacali nelle vie dello shopping» Il partito prende posizione dopo l'evento contro l'autonomia dofferenziata di sabato pomeriggio
Forza Italia in strada con i baresi: ultimo gazebo domani a san Pasquale Forza Italia in strada con i baresi: ultimo gazebo domani a san Pasquale È prevista per sabato 17 febbraio la conferenza stampa dedicata ai risultati complessivi dell'indagine
Forza Italia Bari: «Stop alla variante urbanistica costa Sud» Forza Italia Bari: «Stop alla variante urbanistica costa Sud» La nota stampa del gruppo politico locale
Forza Italia Bari: «Basta cittadini e turisti in lunga attesa di bus inquinanti» Forza Italia Bari: «Basta cittadini e turisti in lunga attesa di bus inquinanti» La proposta del gruppo politico per migliorare l'organizzazione della mobilità pubblica cittadina
Approvata la mozione unitaria della lista Sisto per il coordinamento di Bari città Approvata la mozione unitaria della lista Sisto per il coordinamento di Bari città Al Congresso cittadino di Forza Italia presieduto da Gasparri, il vice ministro si conferma al vertice del partito
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.