boschi scalfarotto
boschi scalfarotto
Politica

Regionali, volata finale per Scalfarotto. Boschi: «La Puglia può voltare pagina»

La capogruppo di ItaliaViva alla Camera: «Con i 5 stelle nessuna alleanza. Sul Mes cambieranno idea come sul resto»

Ultimi scampoli di campagna elettorale prima del silenzio che anticiperà e accompagnerà il voto del 20 e 21 settembre per le regionali in Puglia. La volata finale Ivan Scalfarotto, candidato di ItaliaViva, Azione e +Europa, l'ha lanciata questa sera dal piazzale del teatro Petruzzelli di Bari, per l'ultimo appuntamento elettorale al fianco di Maria Elena Boschi (capogruppo di ItaliaViva alla Camera).

«Il 20 e 21 settembre sono giorni decisivi per scegliere i prossimi 5 anni di questa terra - ha detto Boschi. Fra il populismo di Emiliano e il sovranismo di Lega e Fratelli d'Italia rappresentato da Fitto si possa scegliere un futuro diverso votando Scalfarotto e sostenendo le liste di ItaliaViva. Significa scegliere competenza, concretezza e una ventata d'aria nuova per questa regione. Ci sono 18enne che votano per la prima volta e che quando Fitto è entrato in consiglio regionale non erano ancora nati. Emiliano negli utlimi 5 anni ha completamente trascurato agricoltura, turismo e sanità in questa regione, non ha mantenuto le promesse. Credo che si debba voltare pagina: è un nuovo inizio per ItaliaViva, nata appena da un anno, che si presenta con coraggio e la generosità di Scalfarotto. A prescindere dal risultato, dal 22 settembre saremo in Puglia, al fianco dei pugliesi per continuare il lavoro».ItaliaViva che ha scelto di correre da sola in Puglia, sostenendo Scalfarotto e mettendo tra parentesi la coalizione al governo nazionale con Pd e 5 stelle: «Non è un segnale per il governo, in ogni regione si è scelta una strada diversa - precisa Boschi. Noi non ci siamo alleati con il Movimento 5 stelle da nessuna parte, è una cosa che rivendichiamo: l'alleanza momentanea di governo non comporta un'alleanza strutturale, quindi siamo avversari come in Puglia. In altre regioni siamo con il Pd a sostegno dello stesso candidato, come con Giani in Toscana o Mangialardi nelle Marche. Ci sono regioni in cui Movimento 5 stelle e Pd hanno deciso di correre insieme, e anche lì abbiamo proposto un nostro candidato autonomo. È talmente vario lo scenario che non ci sarà alcuna ricaduta sul governo nazionale».

Tema caldo della campagna elettorale di Scalfarotto è stato il Mes (fondo europeo salva-stati), su cui c'è un acceso dibattito interno alla maggioranza di Governo. Maria Elena Boschi è convinta che «Il Movimento 5 stelle, passata la campagna elettorale, cambierà idea. Lo ha fatto anche in passato: Di Maio diceva che dovevamo uscire dall'euro e ha cambiato idea, che si doveva chiudere Ilva a Taranto e ha cambiato idea. Lo faranno anche sul Mes: sono 37 miliardi che l'Europa può dare a costo zero per la sanità italiana e per i cittadini, anche in Puglia. Sarebbe inspiegabile rinunciare a questi soldi; non si capisce perché la Lega di Salvini, anziché accedere a fondi europei che non costano niente, preferisca chiedere soldi agli italiani con nuove tasse».

In chiusura, Scalfarotto fa un ultimo appello al voto: «Che sia un voto utile, che non si dà turandosi il naso ma che si dà a qualcuno che può rappresentarci e che dice cose su cui siamo d'accordo. In questi mesi ho sentito tanta gente che votava per qualcuno per non far vincere qualcun altro, ma quando si vota così quella preferenza dura solo un attimo. Chi prende quel voto lo utilizza a pieno; io credo sia più importante stabilire chi può portare la nostra voce in consiglio regionale che fare una lotta fra tifoserie», conclude il sottosegretario agli Esteri e candidato presidente.
  • ivan scalfarotto
Speciale Elezioni Regionali

Elezioni Regionali 2020, lo speciale del network Viva

Approfondimenti, interviste, risultati, verso il nuovo consiglio regionale pugliese

286 contenuti
Altri contenuti a tema
De Santis fuori dal consiglio in Puglia: «Andrò a fondo a questa vicenda» De Santis fuori dal consiglio in Puglia: «Andrò a fondo a questa vicenda» «Devo capire come sia possibile che oltre 15 mila preferenze non siano sufficienti a farmi essere in Regione»
Comune di Bari, da domani via al pagamento per scrutatori e presidenti di seggio Comune di Bari, da domani via al pagamento per scrutatori e presidenti di seggio Tutte le info utili relative alle elezioni regionali e al referendum degli scorsi 20 e 21 settembre
Damascelli: «Grazie agli elettori, 6.624 voti puliti e sudati» Damascelli: «Grazie agli elettori, 6.624 voti puliti e sudati» Il consigliere regionale uscente commenta la mancata rielezione: «Questo consenso non può andare disperso»
Saverio Tammacco: «La mia elezione frutto di un impegno corale a favore del territorio» Saverio Tammacco: «La mia elezione frutto di un impegno corale a favore del territorio» Il consigliere regionale parla per la prima volta dopo l’elezione: il video
Regionali, dopo la sconfitta in Puglia volano gli stracci fra Fitto e la Lega Regionali, dopo la sconfitta in Puglia volano gli stracci fra Fitto e la Lega Il candidato di centrodestra: «Salvini parla di me da tre giorni, meglio tardi che mai». D'Eramo: «Abbiamo dato il massimo e riunito la coalizione»
Regionali Puglia, Fitto attacca: «Contro di me campagna incivile e violenta» Regionali Puglia, Fitto attacca: «Contro di me campagna incivile e violenta» Il candidato del centrodestra all'indomani del voto: «Da Emiliano e Vendola dichiarazioni pesanti e notizie false e offensive»
Regionali Puglia, Senso Civico supera il 4% ma non entra in consiglio: «Furto di rappresentanza» Regionali Puglia, Senso Civico supera il 4% ma non entra in consiglio: «Furto di rappresentanza» La lista di Pisicchio, Abaterusso e Borracino resta fuori pur avendo oltrepassato la soglia dello sbarramento
Regionali Puglia, Salvini recrimina: «Candidatura di Fitto non ha scaldato i cuori» Regionali Puglia, Salvini recrimina: «Candidatura di Fitto non ha scaldato i cuori» Il leader della Lega all'indomani del voto: «Commessi degli errori. Agli elettori dobbiamo offrire di più»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.