Università di Bari
Università di Bari
Scuola e Lavoro

Pnrr, l'Università di Bari presente con dieci progetti nell'ambito dei partenariati estesi

Il bando conta su Euro 1,61 miliardi totali, di cui almeno il 40% nelle regioni del Mezzogiorno

Nella la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento nell'ambito dei partenariati estesi L'Università di Bari è presente in 10 linee di ricerca, in rete con altri atenei o con soggetti diversi, su 14 previste dal Bando.

Il bando promosso dal MUR all'interno della Missione 4 "Istruzione e ricerca" – Componente 2 "Dalla ricerca all' impresa" del Pnrr, per favorire la collaborazione tra Università, centri di ricerca e imprese, attraverso la creazione di partenariati estesi, ossia reti diffuse di università, enti pubblici di ricerca, altri soggetti pubblici e privati impegnati in attività di ricerca, riconosciuti come altamente qualificati, e organizzati secondo un modello di governance Hub & Spoke.

UniBa è premiata in 10 linee di ricerca, su 11 alle quali aveva concorso in rete con altri atenei o con soggetti diversi.

In 5 di questi progetti l'Università di Bari è spoke e sono quelli che riguardano: Intelligenza artificiale; Rischi ambientali, naturali e antropici; Cultura umanistica e patrimonio culturale; Sostenibilità economico-finanziaria dei sistemi e dei territori e Modelli per un'alimentazione sostenibile.

UniBa è co-leader sul progetto "Conseguenze e sfide dell'invecchiamento" e presente come partner su 4 progetti legati alle seguenti tematiche: Scienze e tecnologie quantistiche; Cybersecurity; Neuroscienze e neurofarmacologia e Malattie infettive emergenti.

"La valutazione dei progetti sui partenariati estesi – ha dichiarato il rettore Stefano Bronzini - premia l'eccellenza presente in UniBa, trasversale a tutti gli ambiti scientifico-culturali del nostro Ateneo. Siamo certi che le attività di ricerca potranno , in collaborazione con Università, enti di ricerca e imprese, avere significative ricadute sul territorio".

Il bando conta su 1,61 miliardi totali ( di cui almeno il 40% nelle regioni del Mezzogiorno). I progetti di R&D includeranno anche investimenti in capitale umano e ricerca di base presso università, imprese, centri di ricerca, tra cui 100 ricercatori a termine, di cui il 40% dovrà essere di genere femminile e dovrà esserci un bilanciamento territoriale con il coinvolgimento anche del Sud e delle Isole.
  • uniba
Altri contenuti a tema
Covid, incidenza e fattori di rischio: lo studio dell'Università di Bari pubblicato su “Vaccines” Covid, incidenza e fattori di rischio: lo studio dell'Università di Bari pubblicato su “Vaccines” Esaminato un campione di 60mila operatori sanitari appartenenti a dodici diversi centri europei
Università di Bari, gli studenti protestano contro il blocco delle carriere accademiche Università di Bari, gli studenti protestano contro il blocco delle carriere accademiche Stretta dell'ateneo contro chi è in mora con le tasse. Link: «Misura fortemente discriminatoria e classista»
Università di Bari, firmato il protocollo "Scuole in STE@M" Università di Bari, firmato il protocollo "Scuole in STE@M" Una delle azioni per la realizzazione della strategia regionale per la parità di genere in Puglia
Università di Bari, bando per 22 visiting professor ucraini Università di Bari, bando per 22 visiting professor ucraini Per ognuno viene assegnato un contributo omnicomprensivo lordo minimo pari a 10.000 euro
Università di Bari, si laurea il primo studente rifugiato dall’Afghanistan Università di Bari, si laurea il primo studente rifugiato dall’Afghanistan Komeli ha discusso una tesi in Lingua e traduzione portoghese dal titolo “L’Arte della diversità: tradurre le culture lusofone”
Università di Bari, parte la campagna per le immatricolazioni anno accademico 2022/2023 Università di Bari, parte la campagna per le immatricolazioni anno accademico 2022/2023 Sono 50 le convenzioni con imprese del territorio e multinazionali, tra cui Eni, Leonardo e Pirelli
Università di Bari, da oggi il patrocinio concesso solo a eventi con pluralità di genere Università di Bari, da oggi il patrocinio concesso solo a eventi con pluralità di genere Si tratta di uno degli obiettivi previsti dal Gender Equality Plan 2022/2023 adottato dall'ateneo
Università di Bari, rinnovata convenzione tra dipartimento Giurisprudenza e Ordine degli avvocati Università di Bari, rinnovata convenzione tra dipartimento Giurisprudenza e Ordine degli avvocati Accordo finalizzato all’anticipazione di un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione forense
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.