Palazzo di città Bari
Palazzo di città Bari
Scuola e Lavoro

Nessuna comunicazione al sindacato su formazione di educatori e insegnanti, condannato il Comune di Bari

Bucci e Ficco: «la sentenza ha un valore politico perché riafferma l'importanza del confronto preventivo con le organizzazioni»

«Avremmo fatto volentieri a meno di rivolgerci al Tribunale del lavoro ma di fronte all'assoluta indisponibilità del Comune di Bari l'unica strada percorribile è stata quella del ricorso ex articolo 28". Commentano così Gigia Bucci, segretaria della Camera del lavoro di Bari, e Domenico Ficco, segretario generale della Funzione pubblica Cgil di Bari, la sentenza emessa il 18 luglio scorso dal giudice Claudia Tanzarella che ha condannato il Comune di Bari per condotta antisindacale.

Il ricorso presentato dall'avvocato Nicola Caroppo per contro della categoria del pubblico impiego della Cgil di Bari, verteva sulla mancata comunicazione della programmazione dei corsi di formazione e del monte orario degli stessi per il personale educativo e insegnanti, dipendenti dell'amministrazione comunale.

«Prima di esperire la strada giudiziale – commentano Bucci e Ficco – abbiamo tentato in ogni modo di convincere la dirigenza che si stava procedendo non rispettando le norme contrattuali e il ruolo delle organizzazioni sindacali. Tentativi ripetuti anche con coinvolgendo la rappresentanza politica che ha invano aperto alcuni spiragli di risoluzione. Tuttavia la testardaggine manifestata da taluna dirigenza ci ha obbligato al ricorso giudiziale per condotta antisindacale».

Anche in quella sede, su invito del giudice a un'ipotesi di soluzione conciliativa, pur avanzata dalla Fp Cgil, c'è stata la ferma opposizione di chi rappresentava l'amministrazione. Salvo il tardivo tentativo di modificare la programmazione stessa dei corsi di formazione predisposti per i mesi di luglio e di settembre, riducendo le giornate e facendole rientrare nelle 20 ore previste contrattualmente.

«A parte vigilare affinché non siano consentite da chicchessia deroghe ai contratti collettivi nazionali, continuando a tutelare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori – spiegano Bucci e Ficco – la sentenza ha un valore politico perché riafferma, semmai ve ne fosse bisogno, il valore del confronto preventivo con le organizzazioni sindacali. Siamo controparte solo sulla carta perché la nostra azione è rivolta oltre che dei dipendenti pubblici anche dell'utenza e della stessa amministrazione, che non può operare in spregio alle norme. Non è possibile arrivare a pochi giorni dai corsi di formazione senza comunicare al personale gli orari di svolgimento degli stessi.". Alla luce di quanto accaduto servirebbe, affermano i due dirigenti sindacali, "che la parte politica si riappropri del governo della cosa pubblica, non delegando tutto alla dirigenza, fermo restando prerogative e responsabilità loro attribuite. In tal senso auspichiamo un'inversione di tendenza da parte del Comune di Bari nei rapporti con il sindacato: va ripensato il valore politico del confronto che non può essere a discrezione del dirigente. Noi come sempre siamo disposti fin da subito a riprendere un dialogo nell'interesse non solo degli uomini e delle donne che rappresentiamo ma di tutte le parti coinvolte».
  • Cgil
  • Comune di Bari
  • cgil bari
Altri contenuti a tema
Liste d'attesa, al Policlinico di Bari il sit in della Cgil: «Non se ne può più» Liste d'attesa, al Policlinico di Bari il sit in della Cgil: «Non se ne può più» Il segretario di Spi Puglia: «Non tutti hanno la possibilità di pagare per curarsi»
Giornata nazionale delle vittime dell’immigrazione, ecco gli eventi a Bari Giornata nazionale delle vittime dell’immigrazione, ecco gli eventi a Bari Le manifestazioni in largo Giannella vedranno coinvolti Comune, Città metropolitana, Regione, Csv e Cgil
Ventuno immobili del Comune di Bari da valorizzare, pubblicato l'avviso Ventuno immobili del Comune di Bari da valorizzare, pubblicato l'avviso Saranno destinati ad attività commerciali, progetti di sviluppo e contenitori culturali
Pnrr, a Bari nuovo bando per l'autonomia sociale delle persone con disabilità Pnrr, a Bari nuovo bando per l'autonomia sociale delle persone con disabilità Un investimento economico-finanziario e professionale del Comune pari a 715mila euro
Aeroporti di Puglia, stabilizzate 9 dipendenti. Settembre record: 600mila passeggeri a Bari Aeroporti di Puglia, stabilizzate 9 dipendenti. Settembre record: 600mila passeggeri a Bari La Cgil: «Siamo molto soddisfatti, non era un risultato scontato specie in una fase come questa»
Aggiornamento albo degli operatori culturali, iscrizioni entro il 18 ottobre Aggiornamento albo degli operatori culturali, iscrizioni entro il 18 ottobre Associazioni e imprese che già iscritte sono invitate a comunicare eventuali variazioni
Sostegno economico in cambio delle detrazioni Irpef, online l'avviso del Comune di Bari Sostegno economico in cambio delle detrazioni Irpef, online l'avviso del Comune di Bari La misura si rivolge ai nuclei familiari con figli a carico. Periodo d'imposta di riferimento il 2021
Caro vita e aumento dei prezzi, flash mob di Cgil Bari Caro vita e aumento dei prezzi, flash mob di Cgil Bari "Necessari interventi immediati ed efficaci per far fronte alla povertà emergente"
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.