L'aula magna dell'università di Bari
L'aula magna dell'università di Bari
Scuola e Lavoro

Michael, 35 anni, scappato dall'Eritrea e laureato a Bari

L'università cittadina consegnerà martedì la pergamena al primo studente-rifugiato ad ottenere il titolo in tre anni esatti

Si chiama Michael, ha 35 anni, è scappato dall'Eritrea nel 2010 ed oggi è il primo "studente-rifugiato laureato" dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

Martedì 19 novembre alle 14.30 nell'aula magna "Aldo Cossu", il rettore Stefano Bronzini consegnerà la pergamena di laurea a Michael, laureatosi in Scienze Politiche, in occasione del seminario "Valorizzazione dei titoli e delle competenze di migranti e rifugiati". Interverranno Francesca Romana Decorato della Fondazione Crui e Luigi Filice dell'ANDISU, che hanno finanziato la borsa di studio per Michael e altri 15 studenti internazionali titolari di protezione.

La storia di Michael


Michael arriva in Italia nel 2010, in fuga dall'Eritrea. Ottenuto lo status di rifugiato politico, dopo un periodo in Gran Bretagna, pur dovendo lavorare non rinuncia alla formazione universitaria. Vince la borsa di studio Crui/Ministero dell'Interno/Andisu, grazie a cui può iscriversi al corso di laurea in Scienze Politiche, Relazioni internazionali e Studi europei del Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Bari. Si laurea con una tesi sull'Eritrea nella politica estera italiana dal 1949 al '91. Nel suo Paese aveva conseguito il diploma in Scienze Infermieristiche e collaborato per due anni come assistente medico in un ospedale. Poi però, lavorando con organizzazioni internazionali che si occupano di migranti, ha scoperto che non solo gli piaceva la mediazione culturale ma ha capito che voleva studiare relazioni internazionali. Si avvicina con questa motivazione al Centro per l'Apprendimento Permanente dell'Università di Bari che nel frattempo stava portando avanti lo Short Master in "Immigrazione, diritto e pratiche di inclusione". Il C.A.P. lo ha aiutato ad ottenere i documenti necessari per l'iscrizione ai corsi accademici, occupandosi del riconoscimento dei titoli di studio pregressi, primo passo per l'integrazione accademica.
  • uniba
Altri contenuti a tema
L'università di Bari dice addio a Gabriella Serio, aveva 68 anni L'università di Bari dice addio a Gabriella Serio, aveva 68 anni Era docente di Statistica Medica presso la Scuola di Medicina e Chirurgia
Vaccino Covid, il professor Tafuri (Università di Bari) spiega come funziona Vaccino Covid, il professor Tafuri (Università di Bari) spiega come funziona Il docente di Igiene: «Immunità dopo sette giorni dalla somministrazione della seconda dose»
Lotta al terrorismo, l'Università di Bari firma un accordo con la Direzione antimafia Lotta al terrorismo, l'Università di Bari firma un accordo con la Direzione antimafia Servirà a promuovere iniziative di studio e formazione volte a rafforzare e sostenere la cultura della legalità
Università di Bari, al via domani le attività online dello sportello antiviolenza Università di Bari, al via domani le attività online dello sportello antiviolenza Si inizia con la lezione aperta “La valutazione del rischio di recidiva nell’ambito della violenza intrafamiliare”
Covid, gli animali domestici si infettano ma non contagiano. La ricerca dell'Università di Bari Covid, gli animali domestici si infettano ma non contagiano. La ricerca dell'Università di Bari Lo studio, condotto dall'equipe del professor Nicola Decaro, è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature
Emergenza Coronavirus, l'università di Bari proroga la DaD fino al 31 gennaio Emergenza Coronavirus, l'università di Bari proroga la DaD fino al 31 gennaio Restano esclusi dalle videolezioni solo gli studenti del primo anno
«No a giudici donne, in quanto tali non sono imparziali», bufera su Donato Mitola e Uniba lo sospende «No a giudici donne, in quanto tali non sono imparziali», bufera su Donato Mitola e Uniba lo sospende Il rettore Bronzini: «L'Università sarà sempre attenta e vigile sui temi dell'uguaglianza e condannerà sempre qualsiasi atto di discriminazione»
Università di Bari, per emergenza Covid in presenza solo le matricole Università di Bari, per emergenza Covid in presenza solo le matricole Dal secondo anno le lezioni di svolgono in streaming. Salvi, per ora, anche i tirocini e gli esami di laurea
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.