Maggio allinfanzia
Maggio allinfanzia
Eventi e cultura

"Maggio all'infanzia" a Bari e Monopoli tra teatri e spazi all'aperto

Oltre 50 appuntamenti in programma. Il tema dell'anno è il bosco incantato

Scenari da fiaba, spazi in trasformazione, racconti di contemporaneità, debutti attesi, declinati in oltre 50 appuntamenti in programma per tutto il mese di maggio e a giugno tra teatri e spazi all'aperto di Bari, Monopoli e Molfetta. Le migliori produzioni di respiro nazionale e internazionale di teatro ragazzi saranno in scena durante il Festival Maggio all'infanzia che, per la sua XXVI edizione, vede il Bosco incantato come tema portante della rassegna, con la direzione artistica di Teresa Ludovico, la cura del progetto di Cecilia Cangelli, consulenza di Giorgio Testa.

Grande novità di un programma che unisce spettacoli, attività all'aperto, laboratori creativi e momenti di formazione per adulti e bambini, è un nuovo Comune che si aggiunge alla 'famiglia' del Maggio: Molfetta. Un tassello che accresce il progetto di un festival che vuole farsi spazio di sviluppo di una comunità culturale che crede in un teatro fondato sul territorio e accessibile a tutti, in particolar modo alle nuove generazioni, grazie al continuo sostegno delle amministrazioni locali. Un evento che catalizza anche l'attenzione degli operatori teatrali da tutta Italia: sono circa 100 gli organizzatori, giornalisti e critici che raggiungeranno la Puglia per seguire la rassegna, facendosi a loro volta promotori dei tesori – non solo culturali – che la nostra terra ha da offrire. Una programmazione che si muove parallela a quella di Napoli, con le attività organizzate per il Maggio in Campania, in collaborazione con il Teatro stabile d'innovazione ragazzi Le Nuvole di Napoli.

Il programma della manifestazione è stato presentato durante un incontro a cui hanno partecipato Grazia Di Bari, consigliere delegato alle Politiche culturali della Regione Puglia, Ines Pierucci, assessore alla Cultura del Comune di Bari, Giacomo Rosiello, assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Molfetta, Augusto Masiello, presidente di Fondazione SAT, Teresa Ludovico, direttrice artistica del festival, e Antonio Castorani, presidente di Fondazione Puglia.

Punto focale del Maggio è, con una tradizione che prosegue da 26 anni, la vetrina degli spettacoli, con grandi compagnie teatrali che hanno scelto i palchi del festival per i debutti delle loro nuove opere.
Tanti poi gli appuntamenti tra palcoscenici e luoghi all'aperto che completeranno il programma. A partire da Molfetta, dove si potrà assistere a letture animate nella Biblioteca comunale 'Giovanni Panunzio' curate da compagnie teatrali del territorio (Cipis, Carro dei comici, Arterie, Malalingua). La Cittadella degli Artisti e la Villa comunale si trasformeranno poi in un vero e proprio circo, tra acrobazie, clownerie, giocoleria e danza con gli spettacoli curati da Un clown per amico: Circobus, Duo Ying Yang e Alter. Senza dimenticare produzioni dedicate ai giovanissimi, con le scanzonate avventure dell'eroe a quattro zampe più amato delle fiabe ne Il gatto con gli stivali (Teatri di Bari).

La XXVI edizione del festival segna poi il ritorno di due eventi attesissimi: il Corteo del Maggio che il 16 maggio coinvolgerà le scuole cittadine per ricreare tra le strade di Bari un bosco in movimento – accompagnato dalla musica dell'Associazione Bembè Arti Musicali e Performative con 200 studenti provenienti da Ruvo e Corato - e la Battaglia dei cuscini organizzata da Il Melarancio anche a Molfetta e Monopoli, con oltre 700 cuscini a disposizione, per un divertente momento di liberatorio caos che unisce adulti e bambini a ritmo di musica ska. Spazio anche alla formazione, in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e Casa dello spettatore di Roma.

Il festival è organizzato da Fondazione SAT Spettacolo Arte Territorio, in collaborazione con Cooperativa Kismet, Teatro stabile d'innovazione ragazzi Le Nuvole di Napoli, TRIC Teatri di Bari, Affido culturale, TRAC rete delle residenze teatrali pugliesi, Garante dei minori della Regione Puglia e Fondazione Puglia. Maggio all'infanzia rientra nella rete di Italiafestival ed EFA European Festivals Association (nell'ambito del progetto Effe Label). Il festival è sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Regione Puglia e vede l'importante contributo dei Comuni di Bari, Monopoli e Molfetta. Partner di progetto: Kismet Community, Casa dello spettatore di Roma; Apad, Biblioteca civica 'Prospero Rendella', Conservatorio di musica 'Nino Rota', Fly Laboratorio delle arti, Spazio 12 Allegra Brigata, Centro Arcobaleno di Monopoli; Cooperativa sociale I bambini di Truffaut e RKO La radio che si vede.

Tutte le info e il programma aggiornato saranno sempre disponibili sul sito www.maggioallinfanzia.it.
  • Bambini
Altri contenuti a tema
Epifania a Bari, due appuntamenti per grandi e piccini Epifania a Bari, due appuntamenti per grandi e piccini Questa mattina appuntamento in periferie, Case di comunità e Condomini sociali. Domani l'evento "Befana in Moto"
Sold out per l'iniziativa del "Trenino dei diritti" Sold out per l'iniziativa del "Trenino dei diritti" Domenica 300 bambini e bambine a bordo dello speciale trenino che partirà dal lungomare Imperatore Augusto
Aree ludiche a Bari, lavori in piazzetta Carlo Sabbà e piazza Pertini Aree ludiche a Bari, lavori in piazzetta Carlo Sabbà e piazza Pertini Entrambi gli interventi dovrebbero essere conclusi in un paio di settimane
Bari, il prossimo 7 settembre arriva la Piccola Amal Bari, il prossimo 7 settembre arriva la Piccola Amal Si tratta di marionetta gigante che partendo da Gaziantep, al confine tra Siria e Turchia, proseguirà poi il suo viaggio di oltre ottomila chilometri verso Manchester
La crisi dovuta al Covid non perdona, Bari dice addio al Play Planet La crisi dovuta al Covid non perdona, Bari dice addio al Play Planet La grande ludoteca su via Napoli aveva provato a reinventarsi durante la chiusura forzata
Bari, è un maschietto il primo nato del 2021 Bari, è un maschietto il primo nato del 2021 Il piccolo è venuto alla luce all'1.02 all'ospedale Di Venere
Covid-19, a Bari i bambini 'fragili' ricoverati possono avere un genitore a fianco? Covid-19, a Bari i bambini 'fragili' ricoverati possono avere un genitore a fianco? Il dubbio arriva da una mamma che ha posto la questione a Gianni Romito Presidente Hbari 2003
Incidente in tangenziale a Bari, nati i gemellini Incidente in tangenziale a Bari, nati i gemellini La mamma si trova ancora in prognosi riservata, cesareo d'urgenza il giorno dello scontro
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.