laboratorio di ricerca
laboratorio di ricerca
Scuola e Lavoro

Lotta al Covid, studiosi Uniba sviluppano sistema che anticipa trasmissibilità e virulenza delle varianti

Nel team giovani ricercatori dell'Università

Un team di ricercatori dell'Università di Bari ha sviluppato un sistema computazionale in grado di anticipare la trasmissibilità e virulenza delle varianti SARS-COV2.
Un lavoro condotto da un team barese, coordinato in questo progetto dal Dott. Ciro Leonardo Pierri del Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica, presenta per la prima volta un sistema computazionale per la valutazione preliminare di trasmissibilità e virulenza delle varianti di SARS-CoV-2.
Lo studio, che ha permesso di far luce sulla "forza delle interazioni" negli addotti formati tra la proteina spike delle varianti più studiate di SARS-CoV-2 e la proteina ACE2 umana, era stato messo a disposizione della comunità scientifica internazionale sin da maggio 2021 sulla piattaforma biorxiv ed è ora pubblicato nella sua versione completa su EPMA J, un importante giornale del gruppo Springer.
Tale studio ha due risultati con implicazioni rilevanti nella gestione della emergenza COVID-19. Il primo risultato riguarda la possibilità di misurare la stabilità delle interazioni tra la proteina spike delle varianti di SARS-CoV-2 e la proteina umana ACE2, partendo dalle sole sequenze delle due proteine. La stabilità delle interazioni spike/ACE2, calcolata con l'approccio descritto nel lavoro, associata a dati epidemiologici e attività di sequenziamento delle nuove varianti, permetterà di sviluppare un sistema predittivo importante di trasmissibilità e virulenza delle future varianti.

Il secondo risultato riguarda la predizione delle variazioni conformazionali della proteina spike, indotte dalle mutazioni nella proteina spike delle varianti virali note. Ciò ha permesso di identificare gli amminoacidi della proteina spike più rilevanti nel processo di infezione delle cellule umane, con importanti ricadute sul disegno di anticorpi terapeutici e nuovi vaccini.
Allo studio, condotto anche grazie al supporto dell'associazione italiana ricerca sui mitocondri (AIRM, www.mitoairm.it), hanno preso parte Vincenzo Tragni (dottore di ricerca dell'università di Bari) ed i giovanissimi studiosi: Francesca Preziusi (neo-laureata del C.d.L in Farmacia) e Ivan Mercurio (laureando del C.d.L in Biotecnologie) dell'Università di Bari.
  • Università
Altri contenuti a tema
Il progetto della ricercatrice barese Eleonora Macchia finanziato dall'European Research Council Il progetto della ricercatrice barese Eleonora Macchia finanziato dall'European Research Council Prestigioso riconoscimento alla ricerca di eccellenza dell'Università di Bari
Bari, il rettore Stefano Bronzini eletto presidente del Comitato Universitario Regionale Bari, il rettore Stefano Bronzini eletto presidente del Comitato Universitario Regionale Il rettore Uniba guiderà l'organo di controllo e indirizzo che coordina e mette in relazione politiche e strategie dei cinque Atenei della Puglia
Università di Bari, dal 3 novembre gli studenti torneranno a seguire in presenza Università di Bari, dal 3 novembre gli studenti torneranno a seguire in presenza Solo nel caso in cui in numero delle prenotazioni fosse superiore alle postazioni disponibili sarà garantita la possibilità di seguire da remoto
A Bari attivato corridoio universitario: ateneo ospita tre studenti rifugiati A Bari attivato corridoio universitario: ateneo ospita tre studenti rifugiati Hanno vinto alcune borse di studio del progetto UNICORE 3.0, frequentano corsi di Fisica e Informatica in lingua inglese
Nobel per la fisica all'italiano Parisi, le congratulazione dell'Ateneo di Bari Nobel per la fisica all'italiano Parisi, le congratulazione dell'Ateneo di Bari Paolo Facchi e Saverio Pascazio, professori di fisica teorica dell’Uniba collaborano il professore da 15 anni
Università di Bari, professore a giudizio per molestie a studentesse Università di Bari, professore a giudizio per molestie a studentesse Ritenute fondate le accuse di violenza sessuale e concussione nei confronti di una ragazza
No al numero chiuso, sit-in degli studenti a Bari nel giorno del test a Medicina No al numero chiuso, sit-in degli studenti a Bari nel giorno del test a Medicina Il flash mob organizzato dal Sindacato studentesco Link si è tenuto al Campus Universitario “Ernesto Quagliarella”
Università di Bari, linee guida per il primo semestre: didattica in presenza al 50% della capienza dell'aula Università di Bari, linee guida per il primo semestre: didattica in presenza al 50% della capienza dell'aula Gli esami si svolgeranno in formula mista (sia in presenza che da remoto), il green pass sarà obbligatorio per accedere agli spazi dell'ateneo
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.