universita di bari
universita di bari
Scuola e Lavoro

Il Covid non ferma Uniba, attivati 60 percorsi di competenze trasversali

L’Università di Bari Aldo Moro, anche in tempo di pandemia, progetta il futuro con nuove iniziative formative

Per gli studenti iscritti e anche per tutti coloro che fossero interessati l'Università di Bari ha attivato oltre 60 tra insegnamenti e laboratori denominati "Competenze trasversali" che rientrano nel progetto di più ampio respiro "Uniba4Future", comprendente didattica e ricerca, approvato dal Ministero dell'Università e della Ricerca.

In particolare, in un'ottica di integrazione fra competenze disciplinari e trasversali, si consente agli iscritti a tali iniziative di acquisire conoscenze, abilità e atteggiamenti, ritenuti essenziali in ambito lavorativo per implementare il livello di professionalità e di occupabilità di quanti frequenteranno le attività formative.

Le aree tematiche nelle quali si possono ricomprendere gli insegnamenti e i laboratori riguardano i seguenti ambiti: abilità comunicative, competenze digitali, competenze tecnico-scientifiche, soft skills, management progettuale, imprenditoria e occupabilità, sostenibilità, valorizzazione delle differenze e service learning.

La formazione, che vede impegnati come docenti professori e ricercatori dell'Ateneo, ma anche esperti qualificati provenienti dal mondo del lavoro (imprenditori, professionisti, ecc.) si svolgerà mediante lezioni che si avvarranno di metodologie attive e pratiche di apprendimento attivo, sessioni di team-working, seminari interattivi, metodi di role-playing, e laboratori di tipo esperienziale usufruibili, in questo periodo, mediante il ricorso di piattaforme digitali.

Gli interessati al temine della frequenza delle attività e al superamento di una prova finale potranno acquisire Crediti Formativi Universitari, riservati agli studenti dell'Ateneo che inseriscano i corsi nel loro piano di studi, oppure un attestato, previsto per gli studenti dell'Ateneo, che svolgano tale esperienza formativa come extracurriculare, e per i soggetti esterni.
  • uniba
Altri contenuti a tema
Studiare in università ai tempi del Coronavirus? Arriva la App per prenotare il posto Studiare in università ai tempi del Coronavirus? Arriva la App per prenotare il posto Disponibile da poco per gli studenti dell'ateneo, per registrarsi necessario utilizzare la mail istituzionale
Dall'università di Bari una cura per un grave tumore dei bambini, grazie anche al crowfunding Dall'università di Bari una cura per un grave tumore dei bambini, grazie anche al crowfunding Un gruppo di ricerca coordinato dal professor Antonio Scilimati è impegnato nello studio del Glioma Pontino Intrinseco Diffuso
Un vecchio farmaco contro il Covid-19? Ecco la ricerca di Uniba Un vecchio farmaco contro il Covid-19? Ecco la ricerca di Uniba Dovrebbe essere in grado di inibire un enzima necessario alla replicazione virale utilizzando la strategia del “drug repurposing”
L'università di Bari dice addio a Gabriella Serio, aveva 68 anni L'università di Bari dice addio a Gabriella Serio, aveva 68 anni Era docente di Statistica Medica presso la Scuola di Medicina e Chirurgia
Vaccino Covid, il professor Tafuri (Università di Bari) spiega come funziona Vaccino Covid, il professor Tafuri (Università di Bari) spiega come funziona Il docente di Igiene: «Immunità dopo sette giorni dalla somministrazione della seconda dose»
Lotta al terrorismo, l'Università di Bari firma un accordo con la Direzione antimafia Lotta al terrorismo, l'Università di Bari firma un accordo con la Direzione antimafia Servirà a promuovere iniziative di studio e formazione volte a rafforzare e sostenere la cultura della legalità
Università di Bari, al via domani le attività online dello sportello antiviolenza Università di Bari, al via domani le attività online dello sportello antiviolenza Si inizia con la lezione aperta “La valutazione del rischio di recidiva nell’ambito della violenza intrafamiliare”
Covid, gli animali domestici si infettano ma non contagiano. La ricerca dell'Università di Bari Covid, gli animali domestici si infettano ma non contagiano. La ricerca dell'Università di Bari Lo studio, condotto dall'equipe del professor Nicola Decaro, è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.