Carabinieri Bari
Carabinieri Bari
Cronaca

Furti in casa, rubano oro, borse e contanti per 100mila euro. Due arresti

Due ragazze di 25 e 24, entrambe senza fissa dimora, sono state fermate dai Carabinieri: entrambe sono state rinchiuse in carcere

Hanno 25 e 24 anni. Entrambe senza fissa dimora sono ritenute le autrici di tre furti in abitazione d'ingente valore avvenuti a Bari, in pieno centro, lo scorso mese di maggio. Agili, sfuggenti e ostinate, avrebbero rubato monili in oro e in argento, orologi, denaro contante e borse per un valore stimato in quasi 100mila euro.

Ma fuggire in eterno era impossibile e, lo scorso mercoledì, nel contesto delle attività di controllo del territorio e di contrasto della microcriminalità, disposte dal Comando Provinciale dell'Arma a Bari, sono state bloccate dai Carabinieri della Stazione di Bari San Nicola e sottoposte a fermo di indiziato di delitto. Adesso si trovano in carcere. Sono tre gli episodi attribuiti alle donne, sospettate dei «furti in abitazione d'ingente valore presso tre abitazioni ubicate nel centro cittadino».

I militari, acquisite le denunce dei tre furti - i reati sono stati commessi il 18, il 26 e il 30 maggio scorsi -, a seguito dei quali erano stati asportati monili, orologi, soldi contanti e borse griffate, hanno provveduto alla acquisizione delle immagini di sorveglianza dell'area. Raccolti una serie di rilevanti indizi, proprio grazie alle immagini, i militari hanno identificato le due donne grazie pure alla collaborazione di una delle vittime e dei colleghi della Questura di Bari intervenuti sul posto.

La 25enne e la 24enne sono state accompagnate nel penitenziario di Trani: per entrambe il Tribunale di Bari, pur «non ritenendo sussistente il pericolo di fuga» e, dunque, non convalidando il fermo, «alla luce dei chiari indizi di reità su due dei casi (quelli del 18 e del 26 maggio), ha disposto la misura cautelare in carcere».
  • Arresti Bari
Altri contenuti a tema
In auto con l'hashish, in casa altra droga: arrestato il fratello del ragazzo morto a Japigia In auto con l'hashish, in casa altra droga: arrestato il fratello del ragazzo morto a Japigia Il controllo antidroga dei Falchi in via Caldarola. Durante la perquisizione rinvenuti 761 grammi di droga. È finito ai domiciliari
Fiumi di droga tra Puglia e Abruzzo, 29 arresti. L'indagine nata a Bari vecchia Fiumi di droga tra Puglia e Abruzzo, 29 arresti. L'indagine nata a Bari vecchia Le indagini sono iniziate nel maggio 2019 come stralcio di un'altra inchiesta su un gruppo criminale del borgo antico
Maxi blitz antidroga a Bari: 31 misure cautelari e sequestro per 2 milioni Maxi blitz antidroga a Bari: 31 misure cautelari e sequestro per 2 milioni I dettagli dell'operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa alle ore 10.30 a Palazzo di Giustizia
«Sua figlia ha causato un incidente», le spillano 12mila euro. Arrestati truffatori «Sua figlia ha causato un incidente», le spillano 12mila euro. Arrestati truffatori Le indagini della Squadra Mobile hanno portato all'identificazione di due napoletani. L'episodio il 25 gennaio scorso
Picchia tre carabinieri. Condannato a 7 mesi un 46enne di Bari Picchia tre carabinieri. Condannato a 7 mesi un 46enne di Bari I fatti risalgono al 2020. L'uomo, accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, dovrà anche risarcire i tre militari
All’usuraio chiede 700 euro. E si ritrova un debito da 6.250 euro All’usuraio chiede 700 euro. E si ritrova un debito da 6.250 euro Un 48enne barese, Giovanni Belviso, è stato arrestato dopo la denuncia della vittima costretta ad interessi del mille per cento
Strattonano e spingono una 69enne per rubarle la borsa, arrestati in due Strattonano e spingono una 69enne per rubarle la borsa, arrestati in due Lo scippo, avvenuto in via Calefati, risale a mercoledì scorso: un 42enne e un 39enne, con precedenti, sono finiti ai domiciliari
Escort a 16 anni, il giro scoperto da una madre: «Soldi e cattive amicizie» Escort a 16 anni, il giro scoperto da una madre: «Soldi e cattive amicizie» Alle ragazze denaro e abiti griffati. È stata la madre di una di loro a far scattare l'indagine della Squadra Mobile di Bari
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.