premiazione
premiazione
Attualità

Encomio per Salvatore Grasso, a lui il premio “Pianeta Respiro” 2024

La motivazione è essere stato il medico pugliese che più si è impegnato per la salute e il respiro dei pazienti durante la pandemia Covid

Il dottor Salvatore Grasso dell'Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari è il medico pugliese che più si è impegnato per la salute e il respiro dei pazienti durante la pandemia Covid. Questa la motivazione che gli ha permesso di aggiudicarsi il premio "Pianeta Respiro" 2024, il consueto ricevimento istituzionale destinato allo specialista che durante l'anno si è contraddistinto nel "regalare il respiro alla gente".

La premiazione si è tenuta ieri, venerdì 17 maggio, a margine della due giorni di convegno nazionale sulle malattie respiratorie al D'Aragona Lifestyle Hotel di Conversano, presieduta dal professor Onofrio Resta, referente scientifico di "Pianeta Respiro", dal dottor Emmanuele Tupputi, già Dirigente responsabile dell'Unità Operativa Territoriale di Pneumologia della Asl BT, e dal dottor Pietro Visaggi, consulente pneumologo dell'istituto Maugeri di Bari.

"È stata una piacevole sorpresa – ha spiegato il dottor Grasso - ma non inattesa perché il professor Resta ha da sempre una visione multidisciplinare molto moderna della medicina. E il Covid in questo ci ha aiutato, ha aperto la strada del lavorare insieme, che in Italia era poco nota".

Al centro del convegno, infatti, la multidisciplinarietà nelle patologie respiratorie. Oltre cento specialisti fra pneumologi intensivisti e semintensivisti, medici internisti, esperti del sonno, infermieri e fisioterapisti di reparti acuti respiratori di ogni parte d'Italia si sono ritrovati per confrontarsi sulle maggiori novità sulle malattie respiratorie.

"Il dottor Grasso non è un pneumologo ma noi non guardiamo la disciplina bensì coloro che hanno lavorato con enorme fatica e che, con noi, hanno contribuito a rendere meno doloroso il viaggio del doloro del malati Covid" ha spiegato il professor Resta. "Questa manifestazione serve per non vana gloria ma per tenere sempre a mente un concetto fondamentale: bisogna ricordare per non dimenticare".
  • Premio
Altri contenuti a tema
Un riconoscimento per il giovanissimo velista barese Marco De Nicolò Un riconoscimento per il giovanissimo velista barese Marco De Nicolò Classe 2013, ha già ottenuto numeri premi in varie competizioni
Nicolino d'Oro 2023, tra i premiati il 16enne campione di subbuteo Nicolò Colossi Nicolino d'Oro 2023, tra i premiati il 16enne campione di subbuteo Nicolò Colossi Riconoscimento alla memoria al dottor Nicola Brienza. Il premio è promosso dal circolo Acli Dalfino
L'amministrazione comunale di Bari omaggia l'atleta barese Nicolò Ricco L'amministrazione comunale di Bari omaggia l'atleta barese Nicolò Ricco Questa mattina la consegna di uno speciale riconoscimento a Palazzo di Città
Nicolino D'Oro alla memoria per Franco Cassano, domani la premiazione a Bari Nicolino D'Oro alla memoria per Franco Cassano, domani la premiazione a Bari Ecco tutti i vincitori della XXIV edizione, appuntamento a Palazzo di Città in mattinata
Magna Grecia Award, stasera a Bari premi a Piero Chiambretti, Alessio Boni e la Duchessa Sarah Ferguson  Magna Grecia Award, stasera a Bari premi a Piero Chiambretti, Alessio Boni e la Duchessa Sarah Ferguson  La serata al Kursaal Santa Lucia sarà presentata da Fabio Salvatore, con la partecipazione della giornalista Monica Giandotti
Il premio Wilhelm Exner per la barese Luisa Torsi, grazie al “Single Molecule digital assay” Il premio Wilhelm Exner per la barese Luisa Torsi, grazie al “Single Molecule digital assay” La scoperta scientifica è un sistema bioelettronico che è in grado di rilevare un singolo marcatore proteico o un virus in un campione di sangue o di saliva
Un barese tra i 100 migliori commercialisti italiani, si chiama Vincenzo Mazzilli e ha 40 anni Un barese tra i 100 migliori commercialisti italiani, si chiama Vincenzo Mazzilli e ha 40 anni Il premio ottenuto nella categoria "Valore economico e sviluppo di business"
Emanuele Fabio Fortunato il liutaio con San Nicola e Castel del Monte nel cuore Emanuele Fabio Fortunato il liutaio con San Nicola e Castel del Monte nel cuore Premiato con il Nicolino d’oro, i suoi strumenti musicali sono famosi in tutto il mondo e amati da artisti di fama internazionale
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.