poltrona regia
poltrona regia
Scuola e Lavoro

Dino Abbrescia e Mingo docenti d'eccezione per "Tutto da girare"

Il festival si terrà all'interno dell'Ipsia Santarella dal 18 al 20 dicembre. Ci saranno proiezioni, incontri, seminari e laboratori

Un festival all'insegna delle ibridazioni, in cui professionalità e passione si incroceranno per tre giorni nell'Auditorium "De Curtis" all'interno dell'Istituto Ipsia Luigi Santarella di Bari. "Tutto da girare" è infatti un festival che ha come obiettivo la diffusione del linguaggio cinematografico fra gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio barese e prevede la partecipazione di attori e registi in workshop e laboratori. Curato e diretto dal dirigente Stefano Marrone e dalla professoressa Sabrina Scura, l'evento arriverà per la sua prima edizione dal 18 al 20 dicembre e sarà caratterizzato da proiezioni, incontri, seminari e laboratori.

Principali protagonisti saranno i ragazzi, che verranno coinvolti non solo come spettatori ma anche come come giurati per il concorso di cortometraggi e come operatori nelle attività di promozione virale su internet, dirette social degli eventi e logistica organizzativa. L'incontro con i personaggi e la visione di filmati permetterà di analizzare luci e ombre sui temi al centro del festival, tramite inoltre dibattito pubblico e confronto attivo sui social network. Anche la proiezione dei filmati di backstage servirà a dare un impatto culturale ed educativo sul pubblico, che avrà modo di comprendere il linguaggio audiovisivo e il lavoro che si cela dietro ogni prodotto audiovisivo finito.

«Con "Tutto da girare" si intende innanzi tutto colmare la mancanza di un festival indirizzato al pubblico giovanile della nostra regione -spiega la professoressa Sabrina Scura - Intendiamo inoltre offrire la possibilità agli studenti di progettare, realizzare, promuovere le proprie creazioni e confrontarsi con i lavori dei "giovani colleghi". Da qui la volontà di istituire un festival con un concorso legato a cortometraggi inediti. Il nostro intento è quello
di proporre una modalità di lavoro differente anche per i colleghi docenti, affinché si faccia minor uso della lezione "frontale" in favore di attività laboratoriale e quelle di gruppo simile a quello di un cast tecnico e artistico».

Non solo cinema ma anche serie tv saranno al centro delle visioni della tre giorni, che al mattino prevedono le proiezioni di "Io non ho paura", "C'è tempo", "Il compleanno di Alice" e di un episodio della serie "Untraditional". Per la serie di lezioni di cinema, "Tutto da girare" comprende gli interventi degli attori Dino Abbrescia e Mingo, del compositore Stefano Fresi e dei registi Enzo Strippoli e Vito Palmieri.
La sezione workshop sarà invece condotta dai registi Luciano Torriello (con il tema "Alfabetizzazione dei linguaggi Audiovisivi"), Francesco Lopez ("Acquisizione del senso critico per giudicare i lavori in gara") e dal professor Luigi Lorusso ("Sound Design").

"Tutto da girare" comprende anche il concorso dei cortometraggi, diviso in tre sezioni competitive, con tematiche di indirizzo storico/geografico, scientifico e sociale che si intitolano: 1) "viaggio nel territorio", 2) "inclusione scolastica", 3) "la scuola vista da me". L'intento è dunque quello di garantire la massima partecipazione dei ragazzi sia nella stesura della sceneggiatura che nella regia e nel montaggio, dato che i cortometraggi saranno giudicati sulla base della capacità di raccontare una storia breve in forma originale, coniugata alla qualità di realizzazione e di espressione dei temi trattati.

I cortometraggi selezionati e proiettati al festival "Tutto da girare" sarannogiudicati da protagonisti della cultura e dello spettacolo fra cui giornalisti, rappresentanti delle associazioni partner e referenti dell'Apulia Film Commission, mentre i premi saranno assegnati per ogni categoria in concorso e consisteranno in buoni spesa e targhe di merito. Le opere, che potranno essere iscritte al concorso gratuitamente, dovranno essere inedite e tutti i finalisti avranno la possibilità di diffondere il loro film sui canali social del Santarella. La partecipazione è aperta a tutte le tipologie di scuole, con un occhio di riguardo alle periferie. A prendere parte ai seminari saranno coinvolti i partecipanti ai corsi serali, i docenti del territorio pugliese e le personalità dinamiche di associazioni, fondazioni ed enti patrocinanti.
  • Cinema
  • Festival
Altri contenuti a tema
Nastri d'argento, menzione speciale per Barucchieri e il suo “Grido per un nuovo Rinascimento” Nastri d'argento, menzione speciale per Barucchieri e il suo “Grido per un nuovo Rinascimento” Il progetto è stato realizzato assieme a sua sorella Elena Sofia Ricci e al compositore Stefano Mainetti
"A classic horror story", il film del barese De Feo candidato al David di Donatello "A classic horror story", il film del barese De Feo candidato al David di Donatello La pellicola è uscita su Netflix lo scorso 14 luglio. La prima nomination per il regista pugliese
Torna dal 25 marzo al 1° aprile 2022 il Bif&st-Bari International Film&Tv Torna dal 25 marzo al 1° aprile 2022 il Bif&st-Bari International Film&Tv Questa mattina la conferenza di presentazione della 13esima
Il Bif&st omaggia il cinema ucraino, ai cineasti del Paese il Premio Federico Fellini Il Bif&st omaggia il cinema ucraino, ai cineasti del Paese il Premio Federico Fellini Il riconoscimento verrà consegnato nella serata del prossimo 28 marzo al Teatro Petruzzelli alla regista ucraina Daria Onyshchenko
Monica Vitti, il cordoglio del sindaco Decaro per la scomparsa dell'attrice Monica Vitti, il cordoglio del sindaco Decaro per la scomparsa dell'attrice «Ci mancano e che ci mancheranno ancora la sua versatilità, la sua personalità e la sua ironia»
Addio a Monica Vitti, fu a Bari per girare "Polvere di Stelle" con Sordi Addio a Monica Vitti, fu a Bari per girare "Polvere di Stelle" con Sordi La grande attrice è scomparsa all'età di 90 anni, da tempo si era ritirata dalle scene
Un cortometraggio contro la solitudine, ecco a voi Gek. Autore uno studente del De Nittis Un cortometraggio contro la solitudine, ecco a voi Gek. Autore uno studente del De Nittis Il diciannovenne Filippo Forte: “Quest'opera trasmette emozioni attraverso una palette di colori pop”
La città di Bari ricorda Damiano Russo, un giardino di Poggiofranco avrà il suo nome La città di Bari ricorda Damiano Russo, un giardino di Poggiofranco avrà il suo nome Il giovane attore scomparso 10 anni in un incidente stradale, Pierucci: «Con questa iniziativa abbiamo voluto rendere omaggio al suo talento e alla sua generosità»
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.