IMG WA
IMG WA
Politica

Decaro a Roma per guidare la delegazione di 200 sindaci italiani dal Papa

Il presidente Anci: «Sindaci indicheranno la strada giusta con la guida del Pontefice»

Decaro e i 200 sindaci a Roma: sembra il titolo di un film di Asterix e Obelix, ma in realtà si tratta solo dell'udienza a cui hanno partecipato ieri mattina i primi cittadini provenienti da tutta Italia presso le sale pontificie, per incontrare Papa Francesco e affrontare i temi dell'accoglienza e della solidarietà che interrogano il nostro Paese.

Alla guida della delegazione composta dai 200 sindaci c'era ovviamente il sindaco di Bari, nonché presidente Anci Nazionale, Antonio Decaro, che dinanzi ha Francesco ha detto: «La città è la casa di tutti i cittadini. È il luogo dove ognuno prova a custodire radici e a coltivare speranze. Per noi sindaci la città è un luogo sacro, in cui portiamo avanti il compito, arduo e ambizioso, di determinare quel cambiamento di rotta necessario al bene comune attraverso piccole "azioni quotidiane", le sole che possono fare davvero la differenza nelle grandi sfide mondiali. Tra queste sicuramente c'è il fenomeno migratorio, su cui tanti sindaci stanno dando un esempio straordinario, mettendo in campo politiche di accoglienza, nel difficoltoso compito di costruire ponti e non muri, nel tendere mani e superare diffidenze».

Nel suo intervento, inoltre, Decaro ha richiamato alcuni passaggi fondamentali dell'enciclica "Laudato sì"- "sulla cura della casa comune" - che, secondo l'ermeneutica del sindaco barese, rendono meglio di altri discorsi vanagloriosi l'idea del lavoro che i sindaci svolgono e sono chiamati ogni giorno di più a svolgere nelle loro comunità e sui loro territori: «Noi sindaci siamo chiamati ad essere i nuovi artigiani della civiltà e dell'umanità, uomini e donne che costruiscono, con impegno civile e passione, parole nuove, nuove relazioni, storie di convivenza, di rispetto e di regole condivise. Mediatori, ci ha definiti il Papa - ha proseguito Decaro- perché quotidianamente impegnati a fare sintesi tra le diverse istanze, a trovare le risposte giuste su temi cruciali per la tenuta sociale, l'inclusione, il futuro stesso delle comunità. Infatti, I sindaci sono lì, ogni giorno, in mezzo alla gente, a cercare le soluzioni per tutti i problemi che gli vengono sottoposti. Un lavoro, ma anche una condizione spirituale».

I temi principali, come detto, dell'incontro erano quello dell'accoglienza e dell'integrazione, passaggi spinosi (ma necessari nell'era globale) che l'Italia vive con difficoltà e angoscia ma su cui la città di Bari può insegnare tantissimo a tutti. Il sindaco, infatti, ha proseguito nel suo discorso parlando a Francesco dell'esperienza di accoglienza incondizionata di cui il capoluogo pugliese si rese protagonista con l'arrivo della nave Vlora nel porto di Bari 26 anni fa. «Un Paese che accoglie, che non chiude le proprie porte alla speranza, è un Paese che genera vita e che guarda ed educa a guardare con speranza al futuro. Perché se l'egoismo, anche solo per calcolo elettoralistico, prevarrà sulla coesione, allora sì che dovremo temere per la tenuta morale e sociale del Paese. Le fragilità sociali non hanno colore, i sindaci lo sanno bene, non fanno differenze di cittadinanza, sesso o etnia, ma possono coinvolgere tutti noi, in qualsiasi fase della nostra vita. Per questi nostri figli, che arrivano da terra e da mare, e per tutti gli altri, noi sindaci abbiamo il dovere di guidare e sostenere quei piccoli passi del grande viaggio verso il cambiamento – conclude Decaro -. Spesso ci capita di avere paura. Spesso vorremmo tornare indietro. Soprattutto quando ci sentiamo soli».
IMG WAIMG WAIMG WA
  • Antonio Decaro
  • Papa Francesco
  • anci
Altri contenuti a tema
Primo giorno al Parlamento europeo e Decaro è già scrutatore per la nuova presidenza Primo giorno al Parlamento europeo e Decaro è già scrutatore per la nuova presidenza L'emozione dell'ex primo cittadino barese trapela sui social con un post che oscilla tra sorpresa e gratitudine
Waterfront Santo Spirito, Decaro annuncia la fine del secondo step dei lavori - VIDEO Waterfront Santo Spirito, Decaro annuncia la fine del secondo step dei lavori - VIDEO Viabilità ancora difficile sul lungomare Cristoforo Colombo ma il primo cittadino uscente spiega
Gioia per Decaro all'Europarlamento: «Vi porterò con me» Gioia per Decaro all'Europarlamento: «Vi porterò con me» Le dichiarazioni dopo i risultati del voto. «Continuerò ad essere “il sindaco” che avete conosciuto e che avete scelto, solo di una comunità più allargata»
Decaro: è boom di preferenze a Bari. Il PD guida in vetta i risultati delle europee Decaro: è boom di preferenze a Bari. Il PD guida in vetta i risultati delle europee L'ex sindaco supera la premier Meloni come candidato più suffragato in Puglia
SSC Bari, Aurelio De Laurentiis: «Prima del 2028 non cedo». Decaro: «Subito passaggio di proprietà» SSC Bari, Aurelio De Laurentiis: «Prima del 2028 non cedo». Decaro: «Subito passaggio di proprietà» Il patron: «Senza di noi la società fallirà». Il sindaco: «Sembra l’imitazione di se stesso. Basta umiliazioni»
Il sindaco Decaro incontra il Bari nel ritiro di Altamura Il sindaco Decaro incontra il Bari nel ritiro di Altamura Il primo cittadino lo aveva annunciato nelle giornata di ieri
Il Papa in Puglia per il G7, l'annuncio oggi a Bari Il Papa in Puglia per il G7, l'annuncio oggi a Bari Giorgia Meloni in un videomessaggio ha sottolineato: "La sua presenza dà lustro alla nostra nazione e all'intero evento"
Europee, Decaro ufficializza la candidatura: «Bari all’altezza delle grandi città d’Europa» Europee, Decaro ufficializza la candidatura: «Bari all’altezza delle grandi città d’Europa» Dopo due mandati da sindaco di Bari, Antonio Decaro ufficializza la corsa alle europee e spiega i motivi della sua candidatura
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.