Uniba
Uniba
Scuola e Lavoro

Cybersecurity, l'Università di Bari partner del dottorato nazionale

Un programma condiviso da 23 atenei e Cnr. Iscrizioni fino al 3 ottobre

L'Università di Bari Aldo Moro partecipa, insieme ad altre 23 università, al Cnr e a dieci aziende al dottorato di interesse nazionale in Cybersecurity, organizzato dalla Scuola IMT Alti Studi Lucca, in collaborazione con il Laboratorio nazionale di cybersecurity. La scadenza del bando è fissata al 3 ottobre 2022

Il più ambizioso percorso di formazione sulla cybersicurezza in Italia, per cui sono disponibili 38 borse di studio, si articola in quattro diversi percorsi: Foundational Aspects in Cybersecurity; Software, System, and Infrastructure Security; Data Governance and Protection; Human, Economic, and Legal Aspects in Cybersecurity.

Il dottorato nazionale, che con apposita convenzione beneficerà della collaborazione dell'Agenzia di Cybersicurezza Nazionale (ACN), è coordinato dal professor Rocco De Nicola, Rettore della Scuola IMT, vice direttore del Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI e direttore del Centro di Competenza su Cybersecurity della Regione Toscana (C3T).

L'Università di Bari Aldo Moro contribuisce al percorso formativo e mette a disposizione una borsa.

I sistemi intelligenti che pervadono la nostra società e interagiscono quotidianamente con gli utenti, senza che gli utenti se ne accorgano, devono essere regolamentati, monitorati e costantemente analizzati per garantire risultati equi e spiegabili e il soddisfacimento di criteri etici, di sicurezza e di privacy. Tali sistemi generano un output che può essere, di volta in volta un contenuto, una previsione, una raccomandazione o una decisione che influenza i comportamenti degli utenti e l'ambiente con cui interagiscono. Se le decisioni prese dai sistemi non sono verificate, eque e spiegabili, c'è un rischio reputazionale ed economico per le organizzazioni che può avere un impatto sulla sicurezza degli utenti e dell'organizzazione stessa. È quindi importante non solo monitorare costantemente il comportamento di tali sistemi per evitare comportamenti scorretti o addirittura sbagliati ma anche per stabilire metriche che misurino i rischi e le contromisure da mettere in atto per mitigare i rischi per la sicurezza degli utenti. La Comunità Europea ha emanato diverse linee guida negli ultimi anni per garantire che questi sistemi soddisfano un livello adeguato di accuratezza, robustezza e sicurezza. Diventa, quindi, indispensabile stabilire un quadro di valutazione che fornisca un'analisi del divario, una valutazione del rischio e un piano di riparazione per convalidare i i sistemi e renderli compatibili con le normative vigenti.

Contact person: Danilo Caivano

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale
  • uniba
Altri contenuti a tema
Progetto “L'ECOzze &co”, l'Università di Bari sul podio del "Premio Invitalia per l'imprenditorialità" Progetto “L'ECOzze &co”, l'Università di Bari sul podio del "Premio Invitalia per l'imprenditorialità" L'idea è stata sviluppata da tre studenti: Donatella Alessia Lopopolo, Rosito Claudio e Maria Elena Buompane
Corridoi universitari, arrivato a Bari il gruppo degli studenti rifugiati Corridoi universitari, arrivato a Bari il gruppo degli studenti rifugiati Sono i beneficiari dell’iniziativa UNICORE 4.0 - University Corridors for Refugees, promosso dall’Unhcr
Università di Bari, il professor Miano nuovo segretario generale del Ciheam Università di Bari, il professor Miano nuovo segretario generale del Ciheam La votazione si è tenuta venerdì scorso a Parigi
Rifugiati con borse di studio per corridoi universitari, coinvolta anche l'UniBa Rifugiati con borse di studio per corridoi universitari, coinvolta anche l'UniBa Arrivato ieri a Fiumicino il primo gruppo, che studierà in 33 atenei italiani compreso quello barese
L'Università di Bari nel Meet, il progetto che studia l'evoluzione tettonica dell'Italia L'Università di Bari nel Meet, il progetto che studia l'evoluzione tettonica dell'Italia Ricerca finanziata nell'ambito della Missione 4 “Istruzione e Ricerca” del Pnrr con 43 milioni di euro
Parti pretermine, da Uniba un algoritmo per prevederli Parti pretermine, da Uniba un algoritmo per prevederli Sviluppato dai ricercatori baresi Tangaro, Bellotti, De Angelis, Novielli, Romano, Pantaleo, Vacca, Monaco e Amoroso
Giustizia "agile", se ne parla in un meeting all'Università di Bari Giustizia "agile", se ne parla in un meeting all'Università di Bari L'evento si terrà giovedì 10 e venerdì 11 novembre 2022 con inizio alle 14.30
Università di Bari, una ricerca calcola le probabilità di eruzione di tre vulcani napoletani Università di Bari, una ricerca calcola le probabilità di eruzione di tre vulcani napoletani Allo studio hanno partecipato anche l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il British Geological Survey
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.