La manifestazione ad Auchan
La manifestazione ad Auchan
Scuola e Lavoro

Conad-Auchan, 3 mila gli esuberi, dubbi sul futuro di Casamassima e Modugno

Dall'incontro al Ministero emergono i numeri della crisi, anche l'ipermercato alle porte di Bari è in sospeso

La situazione del passaggio da Auchan a Conad continua ad essere nebulosa, e dal confronto svoltosi ieri al Ministero dello Sviluppo Economico sono poche le novità ad emergere per la Puglia. Unico dato importante di cui si viene a conoscenza è il numero degli esuberi che ci saranno sicuramente in tutta Italia, ovvero circa 3100 su una platea di dipendenti ridottasi a 16140 causa uscite, dimissioni ed altro. Incerto ancora il futuro di tutti i negozi, in quanto se è vero che Conad ha comunicato di voler rilevare altri 45 punti vendita di cui 21 ipermercati, non è dato saper quali siano. L'ipermercato di Modugno (così come Mesagne), quindi, escluso dal primo gruppo di 109, potrebbe rientrare in questo ma è solo un'ipotesi, mentre gli ipermercati già acquisiti si trovano a dover lottare con il fatto che Conad ha definito le attuali superfici dei negozi eccessive. Questo porterà ad una riduzione delle stesse, con possibile conseguente aumento degli esuberi.

«Durante l'incontro abbiamo avuto una lunga relazione da parte di Conad - spiega Barbara Neglia di Filcams Cgil - con esposizione del piano industriale che ha sciolto alcune perplessità e dubbi. L'unica questione che ha lasciato con l'amaro in bocca è che continuano a dare delle informative, ma non entrano nel dettaglio. Questo significa ancora dubbi ed incertezze, non sapendo quali siano questi esuberi. Il non sapere genera molta preoccupazione».

«Sapere inoltre - prosegue - secondo Conad l'attuale superficie degli stessi non è in linea con i loro ci fa dedurre che sarà un motivo per cui ci saranno riduzioni di superficie, ergo ulteriori esuberi. Anche se su questo punto sottolineano di voler trovare competitor a cui dare in locazione gli spazi in più, che eventualmente a fronte di una riduzione della locazione sarebbero disposti a prendersi i dipendenti».

Conad da parte sua parla di grave crisi di Auchan con perdite significative pari a oltre 800 milioni nel triennio (1,1 miliardi di gestione caratteristica), oltre ad un Il deterioramento della rete e della relazione dell'insegna con i consumatori così rapido che nel 2019 la situazione è peggiorata ulteriormente (-6,7% dei ricavi rispetto al progressivo di settembre 2018). Prossima tappa della vertenza sarà un incontro tra l'azienda e il ministero, in quanto gli stessi funzionari del Mise vogliono vederci chiaro. Successivamente saranno riconvocate le parti in causa.

«Non abbiamo avuto grosse novità - conclude Neglia - Stiamo in stand-by e non sospendiamo lo stato di agitazione. Lo sciopero di oggi è andato bene (si parla dell'85% di adesione, ndr), ma siamo ancora in balia delle onde, nonostante da ieri Conad abbia acquisito completamente la ragione sociale diventando Margherita Distribuzione spa. Noi continueremo ad andare dritti per la nostra strada mantenendo una unica vertenza».
  • Sindacati
  • Sciopero
Altri contenuti a tema
Conad mette in cassa integrazione 9 mila dipendenti, futuro nero anche in Puglia Conad mette in cassa integrazione 9 mila dipendenti, futuro nero anche in Puglia La comunicazione ai sindacati da Margherita Distribuzione, domani incontro a Roma per la procedura di mobilità delle sedi precedentemente aperta dall'impresa
Popolare di Bari, First Cisl vuole rimuovere i manager ma Fisac Cgil non ci sta Popolare di Bari, First Cisl vuole rimuovere i manager ma Fisac Cgil non ci sta Scontro anche tra i sindacati sulla vicenda che coinvolge l'istituto barese, entro fine marzo il piano dei commissari su esuberi e assetto delle filiali
Sospiro di sollievo per i 99 dipendenti BRSI, no al licenziamento Sospiro di sollievo per i 99 dipendenti BRSI, no al licenziamento Firmato l'accordo dopo una trattativa durata tre mesi, Uilm: «Necessario mantenere alta l'attenzione sulla vertenza»
Conad a Casamassima, sono 130 i dipendenti che rischiano il posto Conad a Casamassima, sono 130 i dipendenti che rischiano il posto Fumata nera dall'incontro tra sindacati e azienda, Filcams Cgil: «Mai firmeremo un accordo che tuteli solo parte dell'occupazione»
EIPLI, 150 lavoratori in bilico. Da febbraio rischiano di fare i "volontari" EIPLI, 150 lavoratori in bilico. Da febbraio rischiano di fare i "volontari" Garantita la retribuzione solo per il mese corrente, i sindacati: «Pronti alla mobilitazione se non arriveranno segnali della presa in carico dei problemi da risolvere»
Auchan chiude per diventare Conad a Casamassima e (forse) arriva Primark Auchan chiude per diventare Conad a Casamassima e (forse) arriva Primark Cinque giorni per il cambio di insegna. Voci sempre più insistenti parlano dell'arrivo del colosso inglese in parte dell'ipermercato
Stabilizzazione dei dipendenti Arif, revocato lo sciopero del 31 gennaio a Bari Stabilizzazione dei dipendenti Arif, revocato lo sciopero del 31 gennaio a Bari Sindacati soddisfatti dopo l'incontro nella sede della Regione Puglia: «Continueremo a lavorare per abolizione del precariato»
Amtab a Bari, dopo l'aggressione a un autista proclamato lo stato di agitazione Amtab a Bari, dopo l'aggressione a un autista proclamato lo stato di agitazione Filt Cgil: "Vogliamo sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica, nell'interesse dei lavoratori e degli stessi cittadini"
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.