La scuola Del Prete
La scuola Del Prete
Scuola e Lavoro

Chiusura scuola "Del Prete", via allo sgombero delle aule

Protestano i comitati che lottano per mantenerla aperta: Salviamola, prima che sia troppo tardi

Nonostante appelli, raccolta firme, assemblee aperte e incontri in Comune sembra che il destino della scuola "Carlo Del Prete" sia segnato. Di oggi la notizia che sarebbe iniziato lo sgombero per far posto agli uffici del Municipio II, come da delibera che a tutt'oggi, nonostante le rassicurazioni dell'assessore Romano non è stata ancora ritirata.

A dare notizia dei presunti lavori di sgombero sono proprio i comitati che lottano affinché la scuola resti aperta: «Ci preoccupa e ci indigna un così evidente disprezzo verso una comunità mobilitata a difesa di una scuola e la mancanza di rispetto verso le altre istituzioni - scrivono in una nota - Da settimane in città si è sollevato un allarme per scongiurare il rischio di chiusura. Hanno preso parola genitori, docenti, esponenti del mondo della cultura, associazioni e comitati, commercianti e cittadini del quartiere, nel corso di due assemblee pubbliche e intorno a una petizione che ha raccolto oltre 1000 firme su una petizione cartacea e online con cui si chiede alle istituzioni di tutelare e rilanciare la scuola e l'avvio di un percorso partecipato di ricognizione, urgente soprattutto nell'attuale crisi sanitaria, degli spazi degli istituti scolastici della città, per consentire un'equa distribuzione degli alunni e degli studenti».

«Il fatto che si perseveri nell'intento di occupare l'edificio scolastico con gli uffici del II Municipio - proseguono - denota un'arroganza che ci spaventa da parte del Municipio e da parte del Dirigente scolastico dell'istituto Comprensivo, dimostratosi del tutto insensibile ad ascoltare le esigenze e le proposte dei genitori. Abbiamo inoltrato una richiesta di incontro, a tutt'oggi senza risposta, al Dirigente Scolastico dell'istituto, dott. Claudio Grosso, e al presidente del Consiglio d'Istituto; anzi ci risulta che in questi giorni si stia procedendo allo smantellamento, al trasferimento e al "discaricamento" delle suppellettili scolastiche presenti nelle aule».

«La scuola Del Prete non è un vuoto da riempire in modo indifferenziato - concludono - è un presidio di cultura, storia e democrazia che è stato gradualmente e pervicacemente svuotato dall'interno, proprio da chi avrebbe dovuto valorizzarla e ripopolarla. Salviamola, prima che sia troppo tardi. Ci appelliamo al Prefetto, al neo Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale, al Sindaco: fermate questo disegno».
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Monitoraggio Covid a scuola, a Bari si parte con i test salivari Monitoraggio Covid a scuola, a Bari si parte con i test salivari «Strumento utile a monitorare la circolazione del virus tra bambini e adolescenti tornati a seguire le lezioni in presenza»
No alla DaD e alle classi pollaio. Scuola in protesta a Bari No alla DaD e alle classi pollaio. Scuola in protesta a Bari «Non accetteremo un altro anno “a singhiozzo” , vogliamo garanzie di presenza e continuità»
Scuola in protesta a Bari, i sindacati: «No al doppio turno» Scuola in protesta a Bari, i sindacati: «No al doppio turno» Nonostante le rassicurazioni del prefetto giunte dalla riunione di ieri si lotta contro gli ingressi scaglionati
Scuola, incontro tra presidi e Prefetto a Bari. Previsto monitoraggio sui doppi turni ad ottobre Scuola, incontro tra presidi e Prefetto a Bari. Previsto monitoraggio sui doppi turni ad ottobre I dirigenti hanno chiesto la possibilità di avere maggiore autonomia rispetto alle misure indicate
I dirigenti scolastici di Bari contro il doppio turno, in 56 scrivono al Prefetto I dirigenti scolastici di Bari contro il doppio turno, in 56 scrivono al Prefetto «Lo scaglionamento degli orari di ingresso e di uscita produce seri problemi nella gestione del personale docente e non docente»
Il biliardo come strumento di apprendimento, via al progetto della Fibis a Bari e in Puglia Il biliardo come strumento di apprendimento, via al progetto della Fibis a Bari e in Puglia Famiglietti: «Obiettivo dare la possibilità agli alunni di poter apprendere le materie in maniera più leggera, ma allo stesso tempo molto efficace»
Ritorno a scuola a settembre, a Bari arriva il "Banco dei Desideri" Ritorno a scuola a settembre, a Bari arriva il "Banco dei Desideri" Sarà possibile acquistare materiale scolastico per i propri figli o nipoti e, contemporaneamente, comprare libri, giochi educativi e vari prodotti di cartoleria da donare
La scuola a Bari riparte col doppio turno, il 25% degli studenti entrerà alle 9.40 La scuola a Bari riparte col doppio turno, il 25% degli studenti entrerà alle 9.40 Verrà elaborato un "documento operativo" che preveda la possibilità di una differenziazione di inizio lezioni
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.