Larea in cui dovrebbe sorgere il centro di raccolta
Larea in cui dovrebbe sorgere il centro di raccolta
Territorio

Centro raccolta a Catino, Cavone: «La scelta del luogo va condivisa con i cittadini»

Intanto il consigliere Picaro sta raccogliendo firme per dire No al progetto, e lunedì in Commissione Trasparenza se ne valuterà la fattibilità

Centro di raccolta sì o no? A Catino la popolazione sembra essere assolutamente contraria all'idea. Ieri sera, durante l'incontro tenuto alla presenza dell'assessore Petruzzelli, i cittadini hanno ribadito la loro volontà che tale progetto venga realizzato lontano dalle abitazioni.

«Ieri sera a Catino nella parrocchia San Nicola si è svolta un'assemblea pubblica per discutere del progetto dell'isola Ecologica - sottolinea il presidente del Consiglio Comunale Michelangelo Cavone - Ne avevo sostenuto, insieme ad altri, la realizzazione nel V municipio, poiché credo sia un servizio essenziale per dare completa attuazione alla raccolta differenziata porta a porta e per arginare il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti per strada. Ritengo però che la scelta del luogo vada condivisa con i cittadini e dall'assemblea di ieri è emerso che questo luogo non è Catino. Ho più volte suggerito all'assessore Petruzzelli, a cui riconosco il coraggio di aver affrontato un incontro pubblico non semplice, un luogo che ritengo più adeguato, lontano dal centro abitato. La politica deve dimostrarsi capace di fare un passo indietro, rimettere in discussione le scelte e soprattutto porre al centro le esigenze delle persone».

Nel frattempo, su iniziativa del consigliere leghista Michele Picaro, da domani partirà una raccolta firme per ribadire il No al centro di raccolta da parte della cittadinanza.

«La comunità di Catino ha ribadito a chiare lettere la sua contrarietà al nuovo centro comunale di raccolta dei rifiuti - spiega Picaro - La scelta di realizzarlo su via Caravella, a ridosso di edifici residenziali, è completamente illogica perché non tiene conto dei possibili impatti ambientali, della logistica e delle ripercussioni sulla viabilità. Domattina in via Caravella nei pressi della Parrocchia san Nicola partirà una raccolta firme per una petizione popolare di cui l'amministrazione comunale dovrà tenere conto. Inoltre, in qualità di presidente della Commissione Trasparenza, ho anche formalmente chiesto l'audizione dell'assessore Petruzzelli e del direttore ripartizione igiene e ambiente, per verificarne la reale fattibilità».
  • Raccolta differenziata
  • bari catino
  • Catino
Altri contenuti a tema
Raccolta differenziata di carta e cartone, la Puglia migliore regione del Sud Raccolta differenziata di carta e cartone, la Puglia migliore regione del Sud Lo dice il rapporto del consorzio Comieco. Incremento pari a 204.529 tonnellate raccolte, comanda la provincia di Bari
Torre a Mare, nel cassonetto della carta finisce di tutto. Amiu: «Differenziare è obbligo» Torre a Mare, nel cassonetto della carta finisce di tutto. Amiu: «Differenziare è obbligo» Nel contenitore blu sono stati conferiti lattine di vernici, una bustone di plastica e un mattone forato
Passaggi a livello a Bari, FS conferma le opere a Catino Passaggi a livello a Bari, FS conferma le opere a Catino Bloccato Lamasinata, ancora al lavoro sulla variante per eliminare i 5 presenti a Palese e Santo Spirito
Raccolta differenziata, Amiu denuncia: «Oltre 10 percento dell'organico presenta impurità» Raccolta differenziata, Amiu denuncia: «Oltre 10 percento dell'organico presenta impurità» L'azienda di trattamento rifiuti ha eseguito un'analisi merceologica sulla frazione umida: «Nei contenitori finiscono anche alluminio e plastica»
Bari, riprendono i lavori nel giardino Peppino Impastato a Catino Bari, riprendono i lavori nel giardino Peppino Impastato a Catino Il cantiere entrerà a pieno regime nel mese di luglio. Primi interventi sulle alberature
Bari, anche a Catino arriva la "casa dell'acqua" Bari, anche a Catino arriva la "casa dell'acqua" L'erogatore è stato installato all'interno della parrocchia di San Nicola
Fase due, dal 18 maggio torna l'orario regolare per la raccolta porta a porta Fase due, dal 18 maggio torna l'orario regolare per la raccolta porta a porta Si riprende con i calendari pre-emergenziali. Persichella: «Grazie ai cittadini che hanno saputo affrontare i disagi»
Bari, dal 18 maggio entra in vigore l'orario estivo per conferire l'indifferenziato Bari, dal 18 maggio entra in vigore l'orario estivo per conferire l'indifferenziato La fascia va dalle 18:30 alle 22:30. Petruzzelli: «Appello a eseguire una corretta raccolta differenziata»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.