Lalbero di Natale in piazza Risorgimento
Lalbero di Natale in piazza Risorgimento
Vita di città

Bari, al Libertà arriva l'albero di Natale e per la Befana evento in piazza

Dopo diverse richieste a Comune e Amgas, da parte dell'ormai famoso gruppo delle mamme, posizionato un abete addobbato di sei metri

Il quartiere Libertà torna a respirare l'aria del Natale. E dopo i mercatini, l'evento in piazza delle mamme del quartiere con Babbo Natale e i doni ai bimbi, arriva anche un albero di Natale alto 6 metri su piazza Risorgimento. Il merito anche questa volta va dato alla mamme del quartiere dell'ormai famoso gruppo "Doniamo in libertà dal Libertà". La loro costanza e perseveranza nel chiedere che, anche al Libertà, venisse messo un albero addobbato, ha alla fine convinto Amgas e l'amministrazione comunale che ieri hanno portato l'abete in piazza grazie allo sponsor Paulicelli Light Design.

E per continuare a festeggiare arriva anche l'evento previsto per la befana. I tanti giochi donati dalle persone del quartiere sono avanzati dall'evento di Natale e allora ecco che arriva l'idea di replicare per l'Epifania. «Dopo il successo di Babbo Colìn - dichiara Francesca Zicca, anima del gruppo - Le mamme e donne del gruppo "Doniamo in libertà dal Libertà" hanno deciso di ripetere l'evento, ma con la "Befana Sisina", la befana alternativa del Libertà che insieme alle sue le aiutanti massaie e le due bodyguard distribuiranno dolciumi e giochi, solo ed esclusivamente ai bambini bravi».

Per l'occasione è partita anche la nuova raccolta di dolci da donare ai bimbi, e chiunque può contribuire. «Il nostro scopo è sempre quello - ribadisce Zicca - Animare con la solidarietà questo quartiere, donare sorrisi ed incentivare bambini ed adolescenti ad essere più buoni e più civili perché la befana Sisina è severa, non fa sconti ai bambini monelli».
La locandina dellevento per lepifania al Libert
  • Quartiere Libertà
  • Natale
Altri contenuti a tema
Omicidio al Libertà di Bari, potrebbe essersi trattato di "eccesso di legittima difesa" Omicidio al Libertà di Bari, potrebbe essersi trattato di "eccesso di legittima difesa" Stando al racconto della 17enne che ha confessato il delitto sarebbe intervenuta in difesa della madre e sarebbe stata colpita per prima dalla vittima
Estorsione ai danni di un negozio al Libertà, tre arresti Estorsione ai danni di un negozio al Libertà, tre arresti Con percosse e dietro la minaccia della distruzione del locale, avevano imposto alla vittima il pagamento di 20 mila euro
Nuova vita per l'ex Manifattura a Bari, via al cantiere per il CNR Nuova vita per l'ex Manifattura a Bari, via al cantiere per il CNR Il sindaco Decaro: «Questa struttura un'altra ex che stiamo cercando di far rivivere»
Bari, 1 milione e 125 mila euro per mettere a nuovo strade e marciapiedi al Libertà Bari, 1 milione e 125 mila euro per mettere a nuovo strade e marciapiedi al Libertà L'assessore Galasso: «Quasi certamente i cantieri partiranno il prossimo mese di febbraio per essere completati entro l’avvio della stagione estiva»
Manifattura Tabacchi a Bari, via al cantiere per la caserma dei carabinieri Manifattura Tabacchi a Bari, via al cantiere per la caserma dei carabinieri Il sindaco Decaro: «Al piano superiore sono ormai ultimati i lavori per la realizzazione di Porta Futuro 2, che sarà inaugurata non appena terminerà l'emergenza covid»
Unicef porta anche a Bari il "regalo sospeso", appuntamento al 6 gennaio Unicef porta anche a Bari il "regalo sospeso", appuntamento al 6 gennaio I giovani volontari del gruppo Younicef con il sostegno di operatori del Servizio Civile consegneranno i kit ottenuti con la campagna nazionale
Abbuffate durante le feste di Natale in Puglia, messi su in media 3 kg Abbuffate durante le feste di Natale in Puglia, messi su in media 3 kg Consumate circa 25mila chilocalorie, e spesi circa 120 milioni di euro per cibi e bevande
Cenoni di Natale, il 78% dei pugliesi si trova in tavola gli avanzi. Ecco come riciclarli Cenoni di Natale, il 78% dei pugliesi si trova in tavola gli avanzi. Ecco come riciclarli Moltissimi optano per la “trasformazione” di quanto resta in nuovi piatti, con la cosiddetta cucina del giorno dopo
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.