Striscioni CasaPound
Striscioni CasaPound
Politica

Associazioni antifasciste scrivono al sindaco e al prefetto contro CasaPound

La polemica nasce in seguito all'affissione di alcuni striscioni e volantini in diversi quartieri

Polemica a Bari contro CasaPound e l'affissione in alcuni quartieri della città di striscioni con slogan del tipo: ""Casa, Lavoro, Stato Sociale. Prima gli italiani". Striscioni e slogan che non sono andati giù ad alcune associazioni (ANPI, Arci Bari, CGIL Bari, COMITATO 28 NOVEMBRE, LIBERA, RETE DELLA CONOSCENZA BARI, ZONA FRANKA, ACT Bari) che firmandosi Coordinamento Antifascista di Bari hanno scritto una lettera aperta al sindaco Antonio Decaro e al Prefetto. Ecco il testo della lettera:

«È notizia di ieri che CasaPound, formazione dichiaratamente neofascista, ha esposto in varie zone della città di Bari (quartiere Madonnella, quartiere Libertà, quartiere Murat, S. Anna, S. Giorgio e Torre a mare) alcuni striscioni recanti lo slogan "Casa, Lavoro, Stato Sociale. Prima gli italiani.", strumentalizzando così, in modo disonesto e spregiudicato, la condizione diffusa di marginalità sociale che interessa la nostra città e tutto il Paese per ottenere un consenso, anche elettorale, fondato sul razzismo e sull'odio. Davanti all'ennesimo atto promosso da tale formazione, riteniamo utili e doverosi sia una ferma risposta degli antifascisti, sia, in particolare, un intervento delle Istituzioni repubblicane garanti del valore dell'antifascismo sancito dalla nostra Costituzione; chiediamo che venga dato un chiaro segnale democratico per impedire il perpetuarsi di atti di intimidazione, anche violenta, finalizzati alla crescita di odio e discriminazione nei confronti di ogni diversità. Il Coordinamento antifascista di Bari, chiede al Prefetto ed al Sindaco di Bari di assumere nell'immediato un concreto impegno di promozione della cultura dell'antifascismo, rendendosi garanti del pluralismo di idee e valori che formazioni fasciste e antidemocratiche come CasaPound negano con azioni in vario modo violente. Chiediamo dunque che tutti gli striscioni apposti nella città di Bari vengano immediatamente rimossi, che vengano chiuse tutte le sedi delle formazioni neofasciste, che vengano impedite ulteriori azioni fasciste e razziste, perché fondate su valori contrastanti la democrazia faticosamente conquistata nel nostro Paese proprio combattendo contro il fascismo. Chiediamo che l'Amministrazione che il Prefetto ed il Sindaco di Bari promuovano iniziative cittadine antifasciste, alla preparazione delle quali garantiamo la nostra operosa collaborazione, per difendere la democrazia e la Costituzione italiana nata dalla Resistenza. Non possiamo più tollerare tali attentati alla democrazia e simili sfregi alla nostra città e per questo è oltremodo necessario che le forze democratiche di questo Paese, dalle Istituzioni alle organizzazioni sociali e politiche, diano risposte concrete a problemi complessi, intensificando strumenti di welfare per contrastare un tasso di disperazione e povertà sempre più alto e inquietante che viene strumentalizzato dalle formazioni neofasciste ed antidemocratiche. Siamo fiduciosi di un riscontro positivo a tali richieste, consapevoli che la lotta ai fascismi è una lotta per la democrazia».
  • Antonio Decaro
  • Protesta
Altri contenuti a tema
Dichiarazioni ADL, Decaro: «La nostra passione merita rispetto» Dichiarazioni ADL, Decaro: «La nostra passione merita rispetto» Il sindaco è intervenuto in seguito alle dichiarazioni rese nella conferenza stampa di Castel Volturno
Policlinico di Bari, intollerabile taglio alla sicurezza: domani un sit-in Policlinico di Bari, intollerabile taglio alla sicurezza: domani un sit-in La protesta organizzata da Fisascat Cisl Bari avverrà dinanzi alla Prefettura dalle 9:00 alle 12:00
Titolo Bari, insinuazioni su favoritismi ai De Laurentiis: Decaro non ci sta Titolo Bari, insinuazioni su favoritismi ai De Laurentiis: Decaro non ci sta Il primo cittadino ha risposto con una lunga lettera a chi lo accusava di aver scartato la proposta degli Hartono, oggi al Como
Terzo mandato per i sindaci, Bari esclusa. Decaro: «Peccato, avrei voluto farlo per sempre» Terzo mandato per i sindaci, Bari esclusa. Decaro: «Peccato, avrei voluto farlo per sempre» La riforma prevede la possibilità di ricandidarsi solo per i comuni a di sotto dei 15mila abitanti
Ultimo capodanno da sindaco di Bari, Decaro saluta: «Dieci anni importanti» Ultimo capodanno da sindaco di Bari, Decaro saluta: «Dieci anni importanti» Il primo cittadino commosso ha voluto dare un breve messaggio e un augurio in vista del 2024
Il Natale non è arrivato in piazza mercantile, la protesta dei commercianti Il Natale non è arrivato in piazza mercantile, la protesta dei commercianti Insieme hanno deciso di mettere un albero illuminato
Decaro ringrazia i florovivaisti terlizzesi per i fiori nella Basilica di San Nicola Decaro ringrazia i florovivaisti terlizzesi per i fiori nella Basilica di San Nicola Il sindaco metropolitano: «Le produzioni terlizzesi eccellenza e patrimonio della nostra terra»
SSC Bari, Decaro al Tb Sport spiega perché i De Laurentiis sono stati la miglior scelta SSC Bari, Decaro al Tb Sport spiega perché i De Laurentiis sono stati la miglior scelta Intervento a sorpresa del primo cittadino nella trasmissione condotta da Enzo Tamborra
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.