La presentazione della stagione
La presentazione della stagione
Eventi e cultura

Ascanio Celestini apre a Bari la stagione di prosa dell'AncheCinema

Sono sei gli spettacoli in programma con attori e autori di rilievo del panorama teatrale italiano e spettacoli emozionanti e divertenti

La terza stagione teatrale di prosa 2019-2020 dell'AncheCinema sarà inaugurata il 28 novembre dal maestro del teatro di narrazione Ascanio Celestini, con lo spettacolo "Barzellette" tratto dall'omonimo libro scritto dallo stesso attore romano.

«Andrea Costantino, in qualità di imprenditore della cultura - ha dichiarato l'assessora Pierucci - ha fatto un grande investimento sulla città offrendo una stagione come sempre interessante, a cui mi auguro di poter partecipare come assessore, dopo avervi preso parte come spettatore. Il mio mandato culturale è legato all'imprenditoria della cultura. Vi sono ricadute economiche importanti che nascono proprio dal mondo culturale e per questa ragione ci stiamo impegnando a fare una distinzione tra tutte le tipologie di quei soggetti che con la cultura lavorano e creano intrattenimento (operatori culturali, imprenditori, associazioni no profit), come previsto dal regolamento comunale e come già messo in atto con il recente avviso pubblico. Il mio mandato politico avrà quindi l'obiettivo di fare questa distinzione. Apprezzo molto il lavoro culturale di Andrea Costantino, con il quale abbiamo più volte parlato di come poter sostenere questo teatro che funziona talmente bene da avere tantissime richieste da parte di associazioni e organizzazioni che, per ragioni di budget, non riescono a realizzare progettualità culturali. L'AncheCinema va incontro a situazioni del genere, ma si tratta di situazioni al limite del no-profit, perciò è opportuno da parte dell'amministrazione comunale trovare un modo per sostenere voi e le vostre iniziative».

«Ringrazio l'assessora Pierucci per la sua attenzione - ha continuato Andrea Costantino -. Effettivamente noi stiamo facendo un lavoro molto impegnativo, legato alla sperimentazione della coesistenza di un ventaglio di attività molto diverse tra loro all'interno dello stesso luogo, facendo della nostra identità il fattore di contaminazione tra progetti diversi, pubblici diversi e appassionati diversi. Mi piace in proposito citare l'esperienza di collaborazione virtuosa con l'associazione "Le Mani Tese" che riteniamo una preziosa opportunità per affrontare particolari tematiche sociali e che, contestualmente, muove tutto un popolo di persone molto sensibili, molto attente e molto motivate dalle attività sociali e di volontariato che questo tipo di associazioni svolgono. La collaborazione tra impresa e associazioni è molto nobile, e per questo mi auguro che AncheCinema si circondi di associazioni, appassionati e operatori culturali per costruire una rete di relazioni e collaborazioni che contribuisca a creare il nostro programma annuale, di cui è parte questa stagione teatrale. Oggi la relazione fondata sulla fiducia è necessaria perché la rivoluzione tecnologica in atto sta portando nell'intrattenimento cinematografico la concorrenza del divano con una vasta offerta di film selezionabili da casa, oppure nel mercato tradizionale a consumo con l'evoluzione della diffusione di prodotti. Sono tutti fattori che tolgono potere a quei luoghi centrali per questo tipo di relazione tra pubblico ed esperienza d'acquisto di un prodotto. Servono grandi investimenti che un privato non può fare e che devono rientrare nell'ottica della visione di cui parlava l'assessora Pierucci. Serve sedersi a un tavolo insieme al Teatro Piccinni, al Margherita, al Petruzzelli, al Kursaal e a tutti i teatri privati, in modo da poter produrre un'offerta culturale che identifichi completamente la città di Bari anche nell'ottica dell'evoluzione turistica che sta vivendo».

Anche quest'anno la stagione teatrale di AncheCinema propone attori e autori di rilievo del panorama teatrale italiano e spettacoli emozionanti e divertenti. Temi di questa stagione sono la riflessione e il colore. Il teatro riflette i colori dell'interiorità e fa riflettere su cosa stiamo diventando. Il teatro ha i colori della passione e della festa. Regala sguardi nuovi e apre orizzonti inesplorati. Lo fa anche con una risata che seppellisce e vivifica. Permette di cambiare prospettiva e guardare il mondo attraverso gli occhi dei grandi artisti che calcheranno il palco del teatro. Il programma prevede sei spettacoli da novembre ad aprile, per una stagione è interamente ideata, diretta e prodotta da AncheCinema S.r.l.

Di seguito il programma completo:

· Giovedì 28 novembre ASCANIO CELESTINI / Barzellette
· Giovedì 19 dicembre ALESSANDRO BENVENUTI E STEFANO FRESI / DonChisci@tte
· Giovedì 30 gennaio GIOBBE COVATTA / Sei gradi
· Venerdì 21 febbraio ARIANNA PORCELLI SAFONOV / Piaghe
· Domenica 22 marzo GABRIELE CIRILLI / Mi piace…di più
· Giovedì 16 aprile ANNA FOGLIETTA / Il comunismo mi ha rovinato la vita.

Gli spettacoli si terranno alle ore 21 nel Teatro AncheCinema di Bari, in corso Italia 112. Disponibili i parcheggi MetroPark in corso Italia 138 e GestiPark in piazza Cesare Battisti. Gli abbonamenti alla stagione e i biglietti sono disponibili al botteghino del Teatro e online su diyticket.it. Biglietti disponibili anche online e in tutti i punti vendita Vivaticket, come il box office de la Feltrinelli Libri e Musica, in via Melo 119. Per info e prenotazioni abbonamenti e biglietti SMS/WhatsApp: 329 611229.
  • Teatro
  • anchecinema
Altri contenuti a tema
2 Bari, addio a Vittorio Cosentino, attore e regista di strada Bari, addio a Vittorio Cosentino, attore e regista di strada La notizia della morte con un laconico comunicato dei carabinieri che parlava di un clochard deceduto nella ex Caserma Rossani
Coronavirus spegne la cultura a Bari, le compagnie: «Situazione insostenibile» Coronavirus spegne la cultura a Bari, le compagnie: «Situazione insostenibile» Diverse le cancellazioni di spettacoli, piccoli teatri in crisi, il rinvio del Bif&st ulteriore tegola sul settore
Bari, una nuova sala da 400 posti per un Kismet rinnovato Bari, una nuova sala da 400 posti per un Kismet rinnovato Dopo il rinnovo del foyer, nel fine settimana l'inaugurazione con due spettacoli
"Ylvàrian - La Scala di Corallo", stasera e domani all'Anchecinema di Bari "Ylvàrian - La Scala di Corallo", stasera e domani all'Anchecinema di Bari Sul palco il video artist Pit Campanella in un'opera inedita sulla multimedialità
Bari, il nome di Vito Maurogiovanni per la sala di rappresentanza del Piccinni Bari, il nome di Vito Maurogiovanni per la sala di rappresentanza del Piccinni Cerimonia di intitolazione questa mattina a dieci anni dalla scomparsa del drammaturgo barese
"La classe non è acqua", Pio e Amedeo a Bari "La classe non è acqua", Pio e Amedeo a Bari I due comici foggiani saranno al teatro Team il 18 dicembre
La Puglia piange la scomparsa dell'attore Cosimo Cinieri, morto in solitudine La Puglia piange la scomparsa dell'attore Cosimo Cinieri, morto in solitudine Il noto interprete di teatro era malato da tempo. Per lui i colleghi avevano indetto una raccolta fondi
Cinieri pugliese, dal teatro alla pubblicità, ora è malato e solo Cinieri pugliese, dal teatro alla pubblicità, ora è malato e solo Per lui si sono mobilitati amici e colleghi che sui social hanno lanciato una raccolta fondi
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.