conf st presentazione race for the cure
conf st presentazione race for the cure
Eventi e cultura

Torna a Bari la "Race for the Cure", domenica di corsa contro il cancro al seno

Firmata la convenzione tra Comune e Susan Komen Puglia per i prossimi tre anni. Emiliano: «Grandi passi in avanti sulla prevenzione»

Elezioni Regionali 2020
Tutto pronto per la Race for the Cure 2018, la corsa organizzata dall'associazione di volontariato Susan G. Komen Italia per sensibilizzare sulla prevenzione del cancro al seno e per raccogliere fondi con cui avviare importanti progetti di promozione della salute tra le donne.

Dopo la tappa romana della settimana scorsa, la Race for the Cure arriva a Bari, per tre giorni all'insegna della salute, dello sport e del benessere" in Piazza Prefettura il 25, 26, 27 maggio. La giornata destinata alla corsa vera e propria sarà domenica 27 maggio, con partenza alle 9:30 (intorno alle 11 ci sarà la cerimonia di premiazione dei vincitori) per un percorso che si snoderà su due diversi itinerari: uno di cinque chilometri per i runner competitivi e più allenati, un altro sulla lunghezza breve dei due chilometro, in forma non competitiva. Tanti, però, saranno gli eventi collaterali che caratterizzeranno il weekend lungo: il Villaggio Race sarà attivo già dalle 15 di venerdì 25. Il sabato 26 per tutta la giornata ci sarà il Villaggio della Salute, che andrà avanti anche domenica 27.

Per iscriversi alla Race for the Cure la donazione minima è di 12 Euro (info e form online su racebari.it), con cui si ha diritto al pettorale, alla borsa e alla t-shirt ufficiale della corsa.

«La Race - dice il sindaco Antonio Decaro durante la conferenza stampa tenutasi stamattina a Palazzo di Città - si caratterizza come la manifestazione più importante al mondo per la lotta contro il tumore al seno. Bari è onorata di ospitarla, e quest'anno sono certo che la risposta sarà ancora più positiva. Tanti sono i progetti di prevenzione che Komen ha avviato sul territorio di Bari, e io sono particlarmente legato al progetto iniziato a Catino e rivolto alle donne in condizione di disagio. Quello della Race è un momento in cui si parla di salute e di sport, ma è anche un modo per stare insieme e vivere una tre giorni dedicata alla salute e alla prevenzione. Bari ormai si caratterizza come la città dei runner, con tanti eventi dedicati allo sport e alla corsa, ma la Race for the Cure è la manifestazione a cui sono più legato, anche perché sono un soggetto a rischio e non bisogna vergognarsi a dirlo».

«In questi anni - continua il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - ci siamo particolarmente impegnati per recuperare il disastro che ci era stato consegnato nella sanità pugliese. Abbiamo messo a regime il sistema dei controlli, e le strutture della provincia di Bari si sono rimesse in pari. Abbiamo avuto molte difficoltà nel costruire la rete delle breast unit in maniera strutturata, ma con grandi sforzi alla fine ce la stiamo facendo. Per questo abbiamo voluto essere presenti alla Race con Ares: questo sarà un importante momento di verifica sulla nostra capacità di fare screening».

«Siamo reduci dalla tappa di Roma - prosegue Riccardo Masetti, presidente di Komen Italia - dove abbiamo fatto registrare il nuovo record di presenze e una crescita di quasi 10.000 persone rispetto al 2017. Il percorso che l'associazione ha fatto in questi 19 anni è stato spesso sottovoce, ma ci ha permesso di creare un modello di volontariato serio. Attraverso queste manifestazioni sono stati raccolti 15 milioni di euro, con cui si sono avviati oltre ottocento progetti in Italia. In Puglia sono partiti 11 nuovi progetti con i fondi raccolti dalla Race dello scorso anno».

«Nella vita non bisogna arrendersi - continua Linda Catucci, neo presidente del Comitato Puglia di Komeni Italia. Ho preso in carico questa posizione nel comitato regionale da donna in rosa. Una delle mie ambizioni per l'associazione è il coinvolgimento delle scuole».

«La Race - spiega Francesca Bottalico, assessore comunale al Welfare - è un evento sportivo di grande rilevanza ma anche un momento socio culturale ed educativo molto atteso. Nel villaggio della prevenzione abbiamo coinvolto 90 donne della città, alcune delle quali non avevano mai fatto un controllo. Una vera opportunità privilegiata per diffondere la cultura della prevenzione». «Se la solidarietà è il motore di Komen, lo sport è la sua gamba - dice Pietro Petruzzelli, assessore allo Sport. Gli sportivi sono la parte sana della società, quindi è naturale rivolgersi a loro quando si tratta di promuovere iniziative solidali. Come amministrazione stiamo lavorando molto per far muovere le persone, e in questo fine settimana ci saranno molte attività sportive offerte da Komen. Sono contento soprattutto delle iniziative sportive in mare, dalla pagayata di sabato alla veleggiata di domenica. In una città di mare è importante promuovere gli sport nautici».

Oltre che a Comune di Bari, Regione Puglia, Mibact, Ministero della Salute, Coni, Fidal e tantissimi altri enti pubblici e privati (fondazione Johnson&Johnson è il main sponsor dell'evento), la Race è sostenuta anche dall'UniBa, rappresentata in conferenza dal rettore Antonio Uricchio che dice conclude: «L'Università è particolarmente vicina al contrasto dei tumori, dal momento che la ricerca scientifica è un mezzo potentissimo nella lotta alle patologie tumorali. Il sistema della ricerca può fare molto anche per la prevenzione, e abbiamo per questo moltiplicato il nostro impegno in tale campo».

La Race a Bari per i prossimi tre anni

A margine della conferenza il sindaco Decaro e la presidente Catucci hanno siglato un protocollo d'intesa tra il Comune e la S. G. Komen per la realizzazione dell'evento negli anni 2018, 2019 e 2020.

Il Comune intende realizzare a Bari il Progetto "Race for the Cure – di corsa contro i tumori del seno" per la promozione della "cultura dello sport", della prevenzione e della promozione della salute, collaborando a titolo gratuito con la Susan G. Komen Italia Onlus, CR Puglia, la quale si farà carico, a proprie spese, di organizzare tutte le attività previste dal progetto e concordate con l'Amministrazione Comunale.

Il Comune di Bari si impegna a destinare apposita area pubblica e provvedere al rilascio di eventuali autorizzazioni alla "Susan G. Komen Italia" Comitato Regionale Puglia, per l'allestimento del "Villaggio della Salute", che comprende laboratori aperti al pubblico, dedicati ad aspetti fondamentali per la tutela della salute come, ad esempio, l'attività sportiva, il benessere psicofisico, la corretta alimentazione e la cultura della prevenzione, attraverso attitudini comportamentali finalizzati a diminuire il rischio di una malattia o a ritardarne l'insorgenza; gli allestimenti necessari alla "Race for the Cure" quale evento sportivo, che prevede una corsa di solidarietà della lunghezza di 5 km (con passeggiata di 2 km), per esprimere solidarietà alle donne che si confrontano con il tumore e l'allestimento del palco. Inoltre, si incarica di individuare, attraverso le proprie strutture competenti, almeno 120 donne non abbienti, i cui nominativi saranno forniti alla "Susan G. Komen Italia" per offrire loro, a titolo gratuito, esami clinico–strumentali, da effettuarsi nel "Villaggio della Salute", in strutture mobili con personale medico ed infermieristico qualificato. Infine, garantisce che l'iniziativa si potrà svolgere con il Patrocinio gratuito dell'Amministrazione Comunale – Assessorato allo Sport.

La "Susan G. Komen Italia" Onlus, CR Puglia si impegna a stipulare appositi accordi con Società sportive riconosciute dal CONI e Centri Sanitari di alta specializzazione e ad attuare l'iniziativa allestendo a titolo gratuito, nei giorni dedicati alla Race, l'area pubblica individuata dall'Amministrazione Comunale dove si svolgerà "Villaggio della Salute". All'interno del Villaggio l'associazione si impegna ad effettuare negli appositi spazi, a titolo gratuito, esami clinico – strumentali in strutture mobili con personale medico – infermieristico specializzato e a cura e spese proprie a svolgere corsi di aggiornamento per operatori sanitari coinvolti in ambito senologico, programmi di educazione alla prevenzione, servizi clinici per il recupero del benessere psico-fisico delle donne operate e l' allestimento di laboratori aperti al pubblico.
conf st rftcconf st rftcconf st presentazione race for the cureconf st rftc
  • race for the cure
Altri contenuti a tema
Bari, anche la Race for the Cure diventa virtuale Bari, anche la Race for the Cure diventa virtuale Niente maratona domani ma una diretta social per combattere e prevenire il tumore al seno
Race for the Cure, in 20mila corrono a Bari contro il cancro al seno Race for the Cure, in 20mila corrono a Bari contro il cancro al seno Grande successo per l'evento in favore della prevenzione. Superati i dati di partecipazione del 2018
Race For The Cure, la presidente Catucci: “Solidarietà, energia e forza per le donne in rosa" Race For The Cure, la presidente Catucci: “Solidarietà, energia e forza per le donne in rosa" La più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in città domani, c'è ancora tempo per partecipare alla gara
La Race for the cure a Bari, il video promo della corsa contro il cancro al seno La Race for the cure a Bari, il video promo della corsa contro il cancro al seno Domenica 19 maggio l'atteso evento per le vie del centro cittadino
Torna a Bari la Race for the Cure, tutti i divieti e le limitazioni al traffico Torna a Bari la Race for the Cure, tutti i divieti e le limitazioni al traffico Da venerdì sarà allesrito in piazza Libertà il villaggio della prevenzione, domenica la corsa rosa
Bari e Roma insieme per i 20 anni della Race for the Cure Bari e Roma insieme per i 20 anni della Race for the Cure Appuntamento con la corsa rosa per il 19 maggio, madrine di quest'anno le attrici Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi
Race for the Cure, Bari corre con Roma Race for the Cure, Bari corre con Roma Quest' anno le due corse benefiche contro il tumore al seno si svolgeranno in contemporanea
Bari pronta ad accogliere la carovana della "Race for the Cure 2019" Bari pronta ad accogliere la carovana della "Race for the Cure 2019" La tredicesima edizione in città della corsa rosa che quest'anno compie 20 anni sarà in città dal 24 al 26 maggio
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.