urban center bari
urban center bari
Vita di città

Urban Center di Bari, la Regione finanzia il potenziamento delle attività

Il progetto, vincitore di "Puglia Partecipa", ha come obiettivo trasformare il centro in un laboratorio permanente di cittadinanza attiva

Il progetto per il potenziamento delle attività partecipative dell'Urban Center volte a trasformarlo definitivamente in un laboratorio permanente di cittadinanza attiva è risultato tra i vincitori del bando regionale "Puglia Partecipa", che finanzia processi partecipativi sul territorio pugliese.

La proposta, finanziata con 20mila euro e cofinanziata con 5.000 euro di fondi del civico bilancio, riguarda nel dettaglio la costruzione e l'implementazione di un percorso partecipativo che tenga insieme i processi condivisi di decisione e azione in atto e la riflessione sugli stessi processi, sancendo il ruolo dell'Urban Center come Casa della partecipazione comunale. Con il percorso partecipativo proposto, della durata di sei mesi, l'amministrazione comunale si pone l'obiettivo di rafforzare l'approccio "dal basso" alle politiche urbane, consolidando l'attività sviluppata in via sperimentale negli ultimi anni. L'individuazione di un luogo accessibile e aperto al dialogo risponde alla necessità di operare con maggiore trasparenza e consapevolezza sui temi di interesse pubblico, costruendo conoscenze, visioni, strategie e progetti condivisi e contrastando la disinformazione che spesso è causa del crescente senso di sfiducia verso le istituzioni.

Partendo dalle sperimentazioni già avviate sul territorio comunale nell'ambito della partecipazione e cura dei beni comuni, il processo prevede le seguenti attività:
· ricognizione dei processi partecipativi finora attivati nell'ambito di differenti piani e progetti nel campo delle politiche urbane, al fine di costruire un quadro di riferimento dei bisogni e delle istanze dei cittadini
· coordinamento e integrazione tra i percorsi partecipativi inerenti la pianificazione urbanistica, la rigenerazione urbana e la cura condivisa degli spazi pubblici attualmente in corso mediante incontri pubblici periodici di informazione, ascolto e confronto in grado di raccontare il cambiamento urbano all'interno di una cornice unitaria
· raccolta sistematica delle istanze di partecipazione provenienti dai diversi settori dell'amministrazione e dalla cittadinanza attiva, rispetto alle quali saranno valutate le condizioni di fattibilità e le forme più idonee di partecipazione per renderle il più possibile inclusive e coerenti
· attivazione di pratiche di gestione e cura condivisa degli spazi dell'Urban Center e programmazione partecipata delle attività con tutti i soggetti aderenti alla manifestazione di interesse
· organizzazione e progettazione di momenti di riflessione condivisa/monitoraggio partecipato di tutte le attività.

La proposta finanziata rientra in un percorso attivato nel 2018 attraverso una manifestazione di interesse, pubblicata dall'assessorato all'Urbanistica, a cui hanno aderito 64 realtà associative locali che stanno portando avanti, insieme all'amministrazione comunale, la costruzione condivisa del programma delle attività.
  • Regione Puglia
  • urban center
Altri contenuti a tema
Dislessia, in Puglia "solo" l'1,6% di casi certificati Dislessia, in Puglia "solo" l'1,6% di casi certificati Grandemente sottostimato il fenomeno nella nostra Regione: "Condizione aggravata dal mancato rispetto delle norne"
Sanità in Puglia, un concorso per altri 108 posti Sanità in Puglia, un concorso per altri 108 posti Obiettivo assicurare stabilità organizzativa alle strutture, ecco la lista
Bari, tutte le criticità del borgo antico per chi viaggia in carrozzina Bari, tutte le criticità del borgo antico per chi viaggia in carrozzina Famiglie e persone diversamente abili alla scoperta delle bellezze della città non accessibile a tutti 
La Corte dei conti approva il bilancio della Regione Puglia, ma con riserva La Corte dei conti approva il bilancio della Regione Puglia, ma con riserva Segnalate criticità sulla capacità di programmazione e sulla gestione spesa sanitaria
Pianificazione costiera, a Bari si parla del modello waterfront di San Girolamo Pianificazione costiera, a Bari si parla del modello waterfront di San Girolamo Appuntamento nella sede della Fondazione Puglia per un approfondimento sul progetto europeo Triton
La Regione Puglia capofila a Berlino di un progetto sulla governance delle migrazioni La Regione Puglia capofila a Berlino di un progetto sulla governance delle migrazioni L'assessore al Lavoro Sebastiano Leo: «Fenomeno che deve essere trattato con serietà, senza strumentalizzazioni»
In Fiera apre il forum mediterraneo sulla salute, Emiliano: «Migliora sanità in Puglia» In Fiera apre il forum mediterraneo sulla salute, Emiliano: «Migliora sanità in Puglia» Fino a venerdì 20 settembre l'iniziativa organizzata da Aress. Il presidente: «Stiamo sollecitando i cup ad avere un atteggiamento meno burocratico»
In Puglia arriva il certificato oncologico introduttivo, firmato il protocollo Regione-Inps In Puglia arriva il certificato oncologico introduttivo, firmato il protocollo Regione-Inps Emiliano: «Strutture sanitarie avvieranno con l'istituto previdenziale la procedura, alleviando l'impegno a carico dei pazienti»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.