Paolo Di Nunno
Paolo Di Nunno
Calcio

Di Nunno (presidente Lecco): «Bari presto agli americani»

Intervista del numero uno del sodalizio lombardo alla Gazzetta del Mezzogiorno

«Secondo informazioni che ritengo fondate, il Bari sarà presto ceduto ad investitori americani. Dispiace che si perda il legame con il territorio, ma il calcio italiano ormai va in quella direzione. E poi bisogna ammettere che le proprietà estere siano capaci di investimenti insostenibili per alcun imprenditore nel nostro Paese».

Parola di Paolo Di Nunno, presidente del Lecco prossimo avversario dei biancorossi, originario di Canosa di Puglia, in passato vicino ad acquistare il club di strada Torrebella. Una dichiarazione forte, che ha riacceso la speranza in qualche supporters biancorosso che non ama più l'idea di proseguire con la multiproprietà.

Il presidente del Lecco, fondatore e proprietario di una società del settore dell'elettronica, ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno, in cui ha raccontato il suo legame con il capoluogo pugliese, dovuto ad «un debito di riconoscenza. Bari mi ha salvato la vita: da giovane ebbi un grave incidente sul lavoro che mi causò una cancrena all'ultimo stadio ad una gamba. Fui trasferito nel capoluogo in coma e i medici riuscirono a guarirmi».

Il ricovero e la guarigione avvenuti nell'ex Centro Traumatologico Ortopedico, vicinissimo allo stadio Della Vittoria, vecchia casa del calcio barese.

Di Nunno aveva dunque provato a prendere il club biancorosso e domenica prossima, 3 dicembre, affronterà i galletti da avversario per una gara speciale, che non vorrà perdersi per nulla al mondo, dopo mesi di assenza forzata dal "Rigamonti-Ceppi".

Il suo sogno attuale è salvare la società lombarda e vendere i blucelesti ad altri imprenditori in grado di mantenerli sempre ad alti livelli. La vicina (e rivale) Como ha attratto gli investimenti degli Hartono, tra i più ricchi d'Asia, e chissà che sull'altra sponda del Lario non possano arrivare altre società in grado di coniugare sport e turismo. Intanto i tifosi manzoniani si godono la serie B dopo quasi 50 anni di assenza.


  • ssc bari
  • Paolo Di Nunno
Altri contenuti a tema
Catanzaro-Bari, le probabili formazioni Catanzaro-Bari, le probabili formazioni Biancorossi senza Kallon, Maita e Diaw
Il Bari verso Catanzaro: 24 convocati, Kallon non parte Il Bari verso Catanzaro: 24 convocati, Kallon non parte Fuori anche i lungodegenti Maita e Diaw
Iachini: «Curioso di vedere la mia squadra a Catanzaro» Iachini: «Curioso di vedere la mia squadra a Catanzaro» Il tecnico del Bari ha parlato alla vigilia della delicata trasferta calabrese
Catanzaro-Bari, l'arbitro sarà Pezzuto di Lecce Catanzaro-Bari, l'arbitro sarà Pezzuto di Lecce Il match è in programma al "Ceravolo" martedì 27 febbraio
Matino chiede scusa ma... Matino chiede scusa ma... Il difensore del Bari aveva spintonato un raccattapalle sul finire di gara a Bolzano
Il Bari torna sul pianeta Terra. A Bolzano un film dell’orrore Il Bari torna sul pianeta Terra. A Bolzano un film dell’orrore Zero tiri in porta, nessuna occasione da goal. L’effetto Iachini è già finito
Sudtirol-Bari 1-0, Iachini: «Dispiace per i tifosi. Mi aspettavo qualcosa in più» Sudtirol-Bari 1-0, Iachini: «Dispiace per i tifosi. Mi aspettavo qualcosa in più» Il mister: «Bene in fase difensiva, davanti dobbiamo migliorare con l’aumentare delle conoscenze»
Primo ko per il Bari di Iachini, al Druso è 1-0 per il Sudtirol Primo ko per il Bari di Iachini, al Druso è 1-0 per il Sudtirol Decide un calcio di rigore trasformato da Casiraghi all’ora di gioco
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.