bari pisa. <span>Foto ssc bari</span>
bari pisa. Foto ssc bari
Calcio

Bari e Pisa non si fanno male, è 1-1 al San Nicola

Goal nerazzurro con Calabresi in avvio, pareggio di Puscas su rigore nella ripresa

Finisce pari e patta tra Bari e Pisa al San Nicola: i biancorossi di mister Federico Giampaolo fanno 1-1 contro i nerazzurri di Aquilani, davanti a 15.577 spettatori (8.809 abbonati, 302 tifosi ospiti). I toscani vanno subito avanti (4') con Calabresi, per poi farsi raggiungere all'ora di gioco dal rigore trasformato con freddezza da Puscas.

Un pareggio che sposta poco nella lotta salvezza per il Bari, comunque autore di una complessa rimonta con un secondo tempo di personalità e carattere. Quanto alla classifica, però, poco o niente: il bari sale a 36 punti, che valgono la quintultima posizione, a -1 dalla Ternana e a -3 dal Cosenza, prossimo avversario dei galletti. Un quadro più chiaro si avrà una volta completato il derby ligure tra Sampdoria e Spezia, di scena alle 16:30 sul campo del Picco; i galletti, oggi di grigio vestiti, dovranno sperare che i bianconeri di La Spezia non facciano punti per conservare almeno la posizione di vantaggio nella griglia playout.

Riecco Kallon


Il primo Bari targato Federico Giampaolo si presenta in campo con il 4-3-3: in porta ritorna Brenno, difesa composta da Dorval e Ricci sulle corsie, capitan Di Cesare e Vicari in mezzo, centrocampo con Maita-Benali-Sibilli, attacco guidato da Puscas affiancato da Morachioli e dal rientrante Kallon, recuperato dall'infortunio e arruolato dall'inizio.

Il Pisa di mister Alberto Aquilani risponde con il 4-2-3-1: Nicolas in porta; Barbieri-Calabresi-Hermannsson-Caracciolo (c) dietro, Marin-Esteves in mezzo, D'Alessandro-Valoti-Arena alle spalle di Moreo.

Subito Pisa


La squadra ospite parte subito con le marce alte innestate, e già al 4' passa in vantaggio: i toscani vincono un rimpallo in area e liberano Barbieri al cross da sinistra, pallone arretrato per l'accorrente Calabresi che apre il piattone destro e dal limite trafigge Brenno. Il Bari risponde al 6' con il buon cross di Morachioli da destra, su cui Kallon arriva con un attimo di ritardo e la fa sfilare in fallo di fondo. Al 9' ci riprova Morachioli con un cross da sinistra, ma Puscas manca l'impatto aereo con il pallone. I galletti provano a sviluppare il loro gioco sulla trequarti, dove con il passare dei minuti si posiziona anche Sibilli, ma Puscas (platealmente redarguito da Di Cesare all'ennesimo pallone perso) fa fatica a giocare di sponda, e il Pisa ha vita facile nel recuperare e ripartire; al 19' Moreo libera il destro dalla distanza, ma la conclusione sorvola la traversa. Il Bari risponde alla mezz'ora con la buona apertura di Maita a sinistra per Sibilli, che mette in mezzo un tiro-cross pericoloso che chiama Nicolas a una complicata parata bassa. Al 39' risponde il Pisa con il break centrale di Arena che va profondo da Moreo, il cui destro dal limite è mal controllato da Brenno, che solo per questione di centimetri si salva in angolo. La partita, nel finale di primo tempo, si fa povera di tatticismi e ricca di ribaltamenti di fronte, come quello che al 42' permette a Ricci di lanciare Puscas, controllo e destro a giro che si perde sul fondo. Al 45' ci prova anche Maita (il migliore tra i biancorossi, oggi di grigio vestiti), ma il suo destro dal limite sorvola di poco l'incrocio dei pali. L'ultima occasione del primo tempo capita sulla testa di Sibilli, che riceve un cross da destra di capitan di Cesare ma, in equilibrio precario, spedisce di poco fuori.

Rigore


La ripresa inizia con gli stessi 22 in campo, e ancora il Bari in avanti alla ricerca del pareggio. I biancorossi costruiscono una buona occasione al 51', quando Kallon mette giù il pallone e serve Sibilli al centro dell'area, ma il riflesso di Nicolas chiude la porta in faccia all'ex della partita. Al 54' l'episodio più controverso della partita: sugli sviluppi di un corner da sinistra il pallone finisce sul braccio di Calabresi, inducendo il signor Pezzuto a indicare il dischetto del rigore (decisione confermata dopo lungo consulto al Var); gli animi si accendono e l'arbitro espelle il diesse biancorosso Polito e il vice allenatore dei toscani Agnelli. Dopo oltre cinque minuto di bagarre, al 59' dal dischetto si presenta Puscas che incrocia il destro e spiazza Nicolas per il pareggio biancorosso.

Cambi


Il ritrovato pareggio ridà vigore ed entusiasmo al Bari, che pur con frenesia va a contendere ogni pallone al Pisa. Al 67' ancora Kallon si libera a destra e mette un traversone basso per Morachioli, che manca l'appuntamento con il pallone e favorisce l'intervento di Nicolas. È l'ultimo spunto per Morachioli, sostituito da Aramu, mentre Aquilani manda dentro Canestrelli, Tramoni e Veloso al posto di Hermannsson, Arena ed Estevez. Per sfruttare l'inerzia favorevole, mister Giampaolo gioca anche le carte Achik e Nasti al posto di Kallon e Puscas, mentre nel Pisa entra Toure al posto di Valoti.

Assalti finali


I minuti finali sono caratterizzati dagli ultimi assalti a entrambe le porte. Al minuto 80' ci prova Toure, ma il suo destro è deviato da Vicari in calcio d'angolo. L'ultimo cambio per Aquilani è l'ingresso di Beruatto al posto di Calabresi, autore del goal nerazzurro; nel Bari esce Maita per far posto a Bellomo. Tra 86' e 87' succede di tutto in campo: prima Brenno cicca un'uscita e viene salvato da Dorval, poi Nasti si invola in contropiede e calcia, Nicolas salva con la punta delle dita e poi Canestrelli perfeziona la chiusura su Achik. Al secondo dei 6' di recupero altra grande occasione per il Bari: cross di Sibilli da destra, sponda aerea di Benali per un compagno che non c'è al centro dell'area. È l'ultimo sussulto: al triplice fischio del signor Pezzuto è pari e patta tra Bari e Pisa, che ci provano ma non riescono a farsi male.

34a g. Serie BKT: Bari-Pisa 1-1


Marcatori: 3' Calabresi (P), 15'st rig. Puscas (B)

Bari (4-3-3): Brenno, Dorval, Di Cesare (c), Vicari, Ricci, Maita (43'st Bellomo), Benali, Sibilli, Kallon (30'st Nasti), Puscas (30'st Nasti), Morachioli (22'st Aramu)
A disp.: Pissardo, Matino, Lulic, Zuzek, Edjouma, Pucino, Colangiuli, Acampora
All. F. Giampaolo

Pisa (3-4-2-1): Nicolas, Caracciolo (c), Hermansson (22'st Canestrelli), Marin, Esteves (22'st Veloso), Valoti (31'st Toure), Arena (22'st Tramoni), Moreo, Calabresi (41'st Beruatto), Barbieri, D'Alessandro
A disp.: Loria, Leverbe, Bonfanti, Mlakar, Masucci, De Vitis, Piccinini
All. A. Aquilani

Arbitro: Sig. Ivano Pezzuto (Lecce); assistenti: Sig. Gamal Mokhtar (Lecco) e Sig. Federico Votta (Moliterno). Quarto Ufficiale: Sig. Francesco D'Eusanio (Faenza). VAR: Antonio Di Martino (Teramo), AVAR: Salvatore Longo (Paola)
Ammoniti: Di Cesare (B), Barbieri (P), Ricci (B)
Espulsi: rosso dalla panchina al DS Ciro Polito e Christian Agnelli della panchina toscana
Angoli: 7-5
Rec.: 1'pt; 6'st

Note: osservato un minuto di raccoglimento in memoria della tragica scomparsa di Mattia Giani, giovane calciatore del Castelfiorentino United ASD, a seguito di un malore occorso durante una gara.
Il Bari in campo con una maglia speciale argento con dettagli biancorossi e blu che fa parte di una capsule speciale, terzo capitolo della collaborazione a tre tra LC23, Kappa e la SSC Bari. Il progetto, studiato un anno fa dal designer Leonardo Colacicco, consiste in una capsule di due kit gara (uno argento e uno blu e nero, entrambe con dettagli biancorossi), due maglie a manica lunga da collezione, una t-shirt pre-match e una track jacket, il tutto in tiratura limitata.

Stadio San Nicola; cielo nuvoloso, 15°C, terreno in buone condizioni; 15.577 spettatori (8.809 abbonati; 302 tifosi ospiti)
  • ssc bari
Altri contenuti a tema
Di Cesare incontra la piccola Maria Antonietta: le sue lacrime lo avevano commosso Di Cesare incontra la piccola Maria Antonietta: le sue lacrime lo avevano commosso La giovanissima tifosa aveva lanciato un appello in vista del ritorno del playout
Casting nuovo ds del Bari: spunta il nome di Lovisa della Juve Stabia Casting nuovo ds del Bari: spunta il nome di Lovisa della Juve Stabia Ha appena 28 anni e viene dipinto come uno degli artefici della promozione dei campani in B
Il Bari cambierà sponsor tecnico, sarà un ritorno Il Bari cambierà sponsor tecnico, sarà un ritorno Rottura con la Kappa, si passa ad Erreà
Di Cesare: «Se si rema dalla stessa parte, piazza di Bari senza rivali» Di Cesare: «Se si rema dalla stessa parte, piazza di Bari senza rivali» Il capitano biancorosso intervistato da Enzo Tamborra dopo la vittoria di Terni
SSC Bari, l’ultima “sfangata” per salvare la faccia. De Laurentiis: tempo scaduto SSC Bari, l’ultima “sfangata” per salvare la faccia. De Laurentiis: tempo scaduto I galletti ritrovano la vittoria esterna quando conta di più. Ma ora si apre l’interrogativo sul futuro
Ternana-Bari, Benali: «Ce la siamo meritata» Ternana-Bari, Benali: «Ce la siamo meritata» Il centrocampista anglo-libico: «La Ternana è una buona squadra, ma stasera non abbiamo sbagliato niente»
Di Cesare a Sky: «Non so se continuerò in campo o in altro ruolo» Di Cesare a Sky: «Non so se continuerò in campo o in altro ruolo» Il capitano ha portato il Bari alla salvezza nel playout di ritorno a Terni
Il Bari è salvo. Di Cesare-Ricci-Sibilli: 0-3 sulla Ternana al Liberati Il Bari è salvo. Di Cesare-Ricci-Sibilli: 0-3 sulla Ternana al Liberati Impresa dei galletti in trasferta per mantenere la categoria. In serie C sprofondano le fere
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.